Dinosauri

Stampa

CURIOSITA' 


 Novembre 1959. Dinosauro nel deserto di Gobi.

Fonti: Giornale del Mattino 27 Novembre 1959     

  

  


 Fonti: Giornale del Mattino 12 Giugno 1966 

Scoperti in Mongolia
Importanti reperti ossei di dinosauri.Parigi 11 Giugno.

Una spedizione paleontologica polacco-mongola ha dissepolto importanti reperti fossili, fra i quali alcuni dei più antichi mammiferi placentati, nelle regioni meridionali del deserto del  Gobi. In Mongolia. La spedizione diretta da  Zofia Kielan-Jaworwska  direttrice dell’l'Istituto paleo zoologico dell’accademia delle scienze polacca, giunta in questi giorni a Parigi per un convegno, ha raccolto una importante serie di reperti ossei di dinosauri e dì mammiferi, una parte dei quali è rimasta ad Ulan Bator mentre il resto è stato trasportato a Varsavia.
I « pezzi » più importanti sono una trentina di crani, la metà dei quali completi, di mammiferi placentati, comprendenti anche degli insettivori, risalenti all’era mesozoica (cretaceo).
Questi crani suscitano l'interesse dei paleontologhi dal momento che si tratta dei più lontani antenati dei primarie dell'uomo, e perchè, prima di queste scoperte, i mammiferi placentati erano poco noti dal momento che se ne possedevano i resti di otto esemplari, scoperti 40 anni or sono dal professor Roy Andrews.
La spedizione polacco-mongola ha del pari scoperto, in uno strato del cretaceo superiore, lo scheletro quasi completo di un dinosauro ed undici altri scheletri di sauri carnivori, uno dei quali di una specie del tutto nuova. Nel 1965, la spedizione ha riportato alla luce lo scheletro di un sauropodo il cui cranio presenta alcune somiglianze con quello dei diplodochi. La Mongolia costituisce il paradiso dei paleontologi perché, per 150 milioni di anni, non fu ricoperta dalle acque del mare e perchè le sue condizioni climatiche risultavano ideali per i sauri.
 Quello che ha soprattutto colpito gli specialisti è stata la mescolanza di forme arcaiche reperite — che ricordano quelle  del giurassico — e la presenza di forme molto evolute.
 Nel Gobi sono state organizzate tre spedizioni: la prima, nel 1963, che fu una semplice ricognizione del terreno; la seconda, nel 1964 per una prima campagna di scavi, e la terza, nel 1963, la più importante.

 


 Nizza, 15 Ottobre 1972. Lo scheletro di un dinosauro nano scoperto in Francia.

 Fonti: La Nazione 16 Ottobre 1972


 Fonti: La Nazione 6 Giugno 1983

Fonti : La Stampa 6 Giugno 1983

Fonti: La Nazione 27-5-1983


Fonti: La Nazione 4-11-1984


Torna su               


 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.