Ighina-Cattoi

Stampa

 

Pier Luigi Ighina - Costantino Cattoi

Personaggi storici poco conosciuti


 

 

Prof.Pier Luigi Ighina e il Col.Costantino Cattoi

Come riportato nel sito del Crprato "la nostra storia" poco dopo l'inizio della creazione del Gruppo Ufologico abbiamo conosciuto il Prof.Pier Luigi Ighina e il colonnello Costantino Cattoi grazie a un amico di Prato.

Sono personaggi poco conosciuti dalla storia forse perché oltre ad aver fatto cose concrete sono stati anche dei sognatori,di sicuro in buona fede, e sopratutto convinti delle loro idee.

Il Prof.Pier Luigi Ighina (1908-2004) era nato a Milano, ma poi si era trasferito a Imola dove è rimasto fino alla sua morte.
Era uno scienziato inventore.Aveva scoperto L'Atomo Magnetico e molte altre cose che potrete conoscere leggendo la sua storia su Wikipedia.

Lo avevamo conosciuto negli anni 1971-1972 e visitato varie volte il suo Centro Internazionale Studi Magnetici ed eravamo rimasti affascinati da tutte le sue strane macchine.
Il Prof. Ighina ci aveva dato alcuni consigli perchè potessimo fare anche noi da soli semplici esperimenti.
A tale proposito avevamo allestito a Paperino un piccolo laboratorio.


Ighina                     Cattoi

Costantino Cattoi (1894-1975 era nato a Frosinone.Lo abbiamo conosciuto quando abitava a Roma nel 1972, e siamo stati in contatto con lui per circa un anno tramite l'amico Franco Pasquinelli di Prato.Cattoi era radioestesista, archeologo dilettante. Fu Aviatore,subalterno di Gabriele D'Annunzio. Pluridecorato nella prima guerra mondiale.
Era stato fra i primi a intuire l'importanza della ricognizione aerea per vedere dall'alto ciò che dal suolo non era rilevabile.

Un giovane del nostro gruppo, che si trovava a Roma per un corso di alcuni mesi, decise di andare a trovare il Cattoi in via Savorelli dove abitava con la moglie e dal momento che questi stava facendo degli studi riguardanti la Calvana, venne a Prato a conoscere gli altri componenti del Gruppo. Successivamente fece alcune verifiche sull’emissione delle linee di Forza Magnetiche che esistono in natura su questo monte.

Costantino Cattoi sui monti della Calvana

Secondo Cattoi gli antichi conoscevano queste forze sottili provenienti dal sottosuolo, le sapevano canalizzare e utilizzare.

In seguito con Cattoi siamo andati ad Imola per farlo incontrare con il Prof. Ighina dal momento che entrambi desideravano conoscersi.

Quel giorno  6 Agosto 1972, assistemmo al colloquio fra i due studiosi che si vedevano per la prima volta.
Fu una conversazione molto cordiale e amichevole come se si conoscessero da lungo tempo. Quando uno iniziava un discorso, l'altro lo aveva già intuito e quindi lo terminava.

Entrambi parlarono delle loro esperienze, ma soprattutto Cattoi che illustrò a Ighina le fasi salienti della sua lunga ricerca.

Alla fine di questa riunione il Cattoi lasciò ad Ighina una valigia contenente moltissime fotografie del territorio Nazionale per lo più scattate dall'aereo e molte altre fatte a terra.

Ighina in seguito rilasciò uno scritto dove si diceva che il Colonnello Costantino Cattoi era collaboratore del Centro Internazionale Studi Magnetici e che lasciava a questo Centro tutto il materiale frutto delle sue ricerche.

vedi anche:https://www.youtube.com/watch?v=GUO-06-Z8ic

 

Servizio fofografico:Archivio CRP

 

 


 Torna su

 

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.