Prato nel mondo

Anno 1997

PDFStampaE-mail

ANNO 1997

Notte fra il 1 e il 2 Gennaio 1997 Zona S.Lucia (Via Magazzini) Prato. h.03.00
"Rientrando dalla discoteca, dopo aver lasciato l'auto degli amici, N.A. stava per entrare in casa quando, in direzione dei monti della Calvana, sopra al Chiesino di Cavagliano, ha visto un oggetto lucente di forma oblunga tipo sigaro che si muoveva in direzione sud/nord. Si trattava di un oggetto molto grande, stimato dallo stesso testimone lungo circa 100/150 metri. L'oggetto è rimasto in aria, in movimento, per circa 2/3 minuti attraversando, grosso modo, tutto l'arco dei monti della Calvana fino a scomparire dietro al M.Maggiore; per questo motivo ha ritenuto che non doveva essere particolarmente veloce. A detta di N.A. si trattava di un oggetto di forma oblunga con una intensa colorazione arancione/giallastra che andava via via sfumando verso il viola. La cosa più interessante è avvenuta quando quest'oggetto ha superato la Retaia dirigendosi verso il M.Maggiore; dalla parte posteriore, andando nella direzione opposta, è  fuoriuscito un altro oggetto più piccolo, luminoso e di colore biancastro molto acceso. Contemporaneamente la "cosidetta Nave Madre" proseguiva il suo
cammino apparentemente regolare. N.A. notava che c'era qualcosa di diverso,

 nell'oggetto più grande, rispetto a prima della fuoriuscita del secondo; non ha saputo definire però se potevano essere leggere variazioni di colore e di intensità, oppure brevi cambi di posizione "quasi fossero vibrazioni". Il secondo oggetto, quello fuoriuscito dal più grosso, pareva "tipo un bengala" perché piano piano svaniva. Venti secondi circa più tardi la " cosidetta Nave Madre" sfilava dietro Monte Maggiore e spariva alla vista.
Considerazioni particolari:
- Fino dall'inizio il testimone ha sentito solo il fruscio del vento con assenza di altri rumori, come una
"sensazione di ovattato".
- Velocità dell'oggetto ridotta e costante.
- Forma a sigaro o comunque ellittica schiacciata sui lati più lunghi.
- Colorazione non uniforme.
- Contorni netti e ben definiti.
-Nottata con presenza di Luna in posizione opposta (sud/sud-ovest) all'oggetto.
Fonti:Archivio CRP

7 Gennaio 1997 dopo le h.18.22
Numerose segnalazioni nel centro Italia per il passaggio di un globo luminoso verde.
Fonti: Il Messaggero 8-1-1997

7 Gennaio 1997 Aeroporto di Fiumicino,Roma.h.18.22
“Ore 18.22. Una scia luminosa solca da destra la pista n°2”
«No, non credo agli Ufo ma questo è un fenomeno inspiegabile: non poteva certo trattarsi di un razzo, di una stella cadente o della rifrazione di un aereo in quota». Stefano Ceccarelli, 50 anni compiuti, di cui 30 passati nella torre di controllo di Fiumicino, sposato e padre di due figli, è uno dei testimoni oculari più qualificati dell'avvistamento. Martedì alle ore 18,22 era alla consolle di comando della torre dell'Enav, l'ente di assistenza al volo. «Stavamo seguendo il traffico aereo e c'era sulla pista 25 (la numero 2 perpendicolare alla costa, ndr) il volo AZ 062 pronto al decollo per Madrid. Quasi contemporaneamente al pilota di quell'aereo, che ci segnalava la scia luminosa sulla sua destra, ho notato la parabola di questo globo luminosissimo. E' durato pochissimi secondi, forse tre-quattro, ed è andato esaurendosi verso Fregene. Dalla posizione della torre, però, non so dire a che quota si trovasse ne se si sia spento una volta al suolo o nell'aria». Ma i radar non l'hanno rilevato: perché? «Ritengo che il fenomeno sia durato talmente poco che non ci sia stato il tempo per fissarlo sugli schermi». Le era mai capitato prima un avvistamento del genere? «In trent'anni di attività mai – risponde Ceccarelli – Una volta vidi un raggio laser sparato da Fiumara Grande verso il cielo mentre spesso, alle prime luci dell'alba, può succedere di essere colpiti dai riflessi degli aerei che transitano sull'aerovia Ambra 1, parallela alla costa tirrenica. Stavolta però non si e trattato di nessuno di questi fenomeni».
L'altro testimone diretto, il comandante Giovanni Fiordelmondo, alla cloche dell'MD80 diretto a Madrid, rientrato ieri mattina dalla capitale spagnola a Milano, si è sorpreso del clamore dato alla vicenda. «Secondo me era un bengala – spiega il pilota, da 31 anni in servizio con la compagnia di bandiera- Un residuo dei botti di capodanno”.  Fonti: Il Messaggero 8 Gennaio 1997

Notte fra il 16 e 17 Gennaio 1997 Le Cascine di Tavola,Prato.h.02.34
“I due testimoni P.C. e M.B. stavano passando in auto, per rientrare alle loro abitazioni, quando hanno notato dalla parte destra, nei pressi delle cascine di Tavola, sopra gli alberi, una luce molto intensa di colore arancione che si abbassava dietro la vegetazione. Sono tornati indietro fermandosi al bordo della strada per vedere di cosa si trattasse. La luce si stava di nuovo rialzando dal basso ma e si è fermata ad un altezza inferiore ai 20 metri. A quel punto M.B., ricordandosi di avere la macchina fotografica in auto, ha cercato di fare una foto ma proprio un attimo prima la luce si è spenta e non è stata più vista. Durata del fenomeno circa tre minuti.”
Fonti:Archivio CRP

7 Aprile 1997 fra le 20.45 e le 20.50 Campi Bisenzio.

Il Sig. N.N ci segnala: “ Mi trovavo a Campi Bisenzio quando, guardando verso Monte Morello, in direzione Nord-Est, ho visto una luce di forma indefinita, con delle sfumature verdi, che, con traiettoria discendente e con movimento a zig-zag scendeva dietro il monte. Il cielo era stellato ma la luce era coperta da un po' di foschia. L’avvistamento è durato circa sette otto secondi. La velocità e l’altezza non erano valutabili.”   
Fonti:Archivio CRP

Notte fra il 19 e 20 Maggio 1997 Firenze h.01.46 (Possibile meteorite)
“Misteriosa palla verde illumina la notte di Firenze”
Fonti: Il Tirreno 21 Maggio 1997

Notte tra 6 e 7 Settembre 1997 Toscana-Umbria-Marche-Emilia Romagna- Lazio- Liguria.H.00.35
Passaggio di un meteorite con scia verde blù.
Fonti: Il Tirreno 8 Settembre 1997
 

<< INDIETRO ---- AVANTI >>

joomla template

Copyright © Centro Ricerche Prato. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni scrivere a info@crprato.it o chiamare il numero 331 3136316.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.