Prato nel mondo

Lazzerini Alessandro, monsignore

PDFStampaE-mail


Roma,20 luglio 1765 + Roma, 31 gennaio 1836.Cerimoniere del Papa. La biblioteca privata di Alessandro Lazzerini, fu donata, per testamento, alla città di Prato affinché fosse "aperta a vantaggio dei giovani studiosi col nome di Biblioteca Lazzeriniana".

"Fu mons.Alessandro Lazzerini, auditore di Sacra Romana Rota e prima cerimoniere pontificio, nato da famiglia oriunda di Prato e morto in Roma il 31 gennaio 1836 che nel suo testamento, pubblicato il 18 febbraio 1836 da ser. Domenico Bartoli, notaro di Collegio del Campidoglio dispose:"Bramando che non vada dispersa la mia biblioteca,la cui riunione mi costa tante fatiche,brighe e spese,lascio essa intiera mia biblioteca alla città di Prato in Toscana donde proviene il ceppo di mia famiglia...Voglio poi e comando che detta mia biblioteca allorquando sarà stata trasportata,sistemata e collocata in Prato,rimanga aperta a vantaggio dei giovani studiosi della città".
Fonti: Giornale del Mattino 10-11-1955

Alessandro Assirelli (ricercatore e Storico) ci ha inviato una Mail segnalandoci, che dalle sue ricerche risulta che Mons.Alessandro Lazzerini  si sarebbe in realtà chiamato Lazzarini. L’articolo completo di questo argomento è stato pubblicato su www.notiziediprato.it da cui è stata tratta una breve descrizione e su “La Nazione” dell' 11 ottobre 2012,Cronaca di Prato.

PRATUM NOSTRUMN/Vocale galeotta: la biblioteca si chiama Lazzerini ma il nome dell'intestatario è Lazzarini
“…su segnalazione di un amico romano, ho scoperto che Alessandro Lazzerini si chiamava in realtà Lazzarini! Il mio stupore è aumentato dopo la verifica di documenti autentici, i quali attestano inequivocabilmente che il Monsignore portava quel cognome. A titolo di esempio cito un passo del verbale di riunione della Pontificia Accademia romana di archeologia, della quale il Lazzerini era socio e promotore:
«Nella riunione del 3 marzo 1836 il relatore annuncia la scomparsa del socio d'onore monsignore Alessandro Lazzarini, protonotario apostolico e prelato domestico di  Sua Santità, Prefetto emerito dei Maestri delle cerimonie pontificie e della sede apostolica, professore emerito di giuspubblico e di etica, prima nell'Università gregoriana poi nel seminario romano, ed infine ricopriva la carica di bibliotecario della Corsiniana. ».

Nella riunione si ricordano anche due scritti del Lazzarini "Sull'uso della lettera R presso i romani" e "Sull'antichità e sull'uso dei tintinnaboli” che la rivista culturale «Effemeridi letterarie di Roma» dedica molte pagine di commento critico. Si accenna anche alla sua origine pratese e la volontà di lasciare i suoi libri alla nostra città….”
Alessandro Assirelli

Ultime notizie (22 ottobre 2012) : Il cognome corretto è Lazzerini. http://www.notiziediprato.it/ -Tuttavia secondo le ricerche effettuate dal Sig.Assirelli il Monsignore risulterebbe chiamarsi Lazzarini.(vedi documento allegato)



Vedi Biblioteca comunale Lazzerini


joomla template

Copyright © Centro Ricerche Prato. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni scrivere a info@crprato.it o chiamare il numero 331 3136316.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.