Prato nel mondo

Anno 1974

PDFStampaE-mail

 

ANNO 1974

 

4 Gennaio 1974 Lido di Camaiore, Viareggio h.18.30 Osservati tre oggetti puntiformi.  La signorina V.E., i suoi genitori ed un amico hanno visto in cielo,intorno alle 18.30, tre oggetti puntiformi di colore bianco giallastro. Uno di questi sembrava cadere in mare, uno procedeva a scatti ed il terzo rimaneva fermo. I testimoni precisano che i tre oggetti erano altissimi e che si trovavano all’orizzonte sul mare molto distanti da loro. La durata del fenomeno è stata di circa tre minuti, poi tutti e tre sono scomparsi all’orizzonte. Non è stato udito alcun rumore.Fonti: Archivio CRP

10 Gennaio 1974 Prato h.22.30 Notato oggetto di forma sferica.
Due fratelli B. e L.N. hanno osservato, dalla terrazza della propria abitazione, un oggetto di forma sferica e dai contorni ben nitidi di colore rosso, che poi sono diventati arancioni, transitare da nord-ovest verso sud-est compiendo un ampio cerchio sopra il loro zenith (vedi disegno). Si muoveva ad una velocità tre-quattro volte superiore a quella di un aereo di linea e si trovava ad un altezza di circa 5.000 metri. Tutto il fenomeno è durato pochi minuti. Le condizioni meteo erano buone, il cielo stellato. Fonti:Archivio CRP

12 Gennaio 1974 Prato h.20.00 Visto oggetto puntiforme che procede a scatti.
La famiglia P.,composta da padre madre e figlio, ha osservato in cielo, ad un altezza di 1.500-2.000 metri. un oggetto puntiforme di colore rosso intenso, che emetteva una luce intermittente e che ha attirato la loro attenzione perché si spostava a scatti con un'accellerazione di 80-90 m/sec. Andava per due o tre intermittenze luminose verso una direzione e subito dopo, nell’intervallo di luce che seguiva, tornava quasi al punto di partenza.

Dice il figlio A. “ Mio padre è andato subito a prendere il binocolo ma, al suo ritorno, l’oggetto era scomparso dietro una casa e non siamo più riusciti a rivederlo. La durata del fenomeno è stata di circa un minuto. Le condizioni meteo erano buone”.
Fonti: Archivio CRP

13 Gennaio 1974 Prato h.18.00 Quattro oggetti in formazione velocissimi.
Due testimoni R.F. e M.Q. alle ore 18, mentre stavano osservando con il canocchiale l'Orsa Maggiore,hanno visto quattro cerchi, di colore bianco che velocissimi si dirigevano verso Firenze e che sono scomparsi nel giro di pochi secondi. I testimoni sono rimasti talmente meravigliati che non sono riusciti a seguirli con il binocolo.
Fonti: Archivio CRP

18 Gennaio 1974 Prato h.21.00 Avvistato oggetto di colore bianco.
Il sig.F.G. ha osservato, alle ore 21.00, un oggetto,che emanava una luce bianca, grande come il pianeta Venere e che si muoveva con moto regolare da Nord verso Sud, ad un'altezza di circa 5.000 metri. In un primo momento ha pensato che potesse trattarsi di un satellite ma, ad un tratto, l’oggetto ha emesso due lampi di luce bianca ed è scomparso. 
Non vi erano nubi, il cielo era sereno per cui la visibilità era ottima, quindi è da escludere che sia scomparso dentro una nube, anche perché nel punto in cui è sparito si vedevano le stelle. L’avvistamento è durato circa 4/5 secondi. Non è stato percepito alcun rumore. Fonti:Archivio CRP

 

Febbraio 1974 Monte Tavianella (1.163 m) Comune di Castiglione dei Pepoli (BO) Il testimone M.C. di Prato ci ha così descritto un avvistamento fatto molti anni fa.
“ Ero in servizio militare e mi trovavo in libera uscita sul Monte Tavianella con un commilitone eravamo andati a prendere un caffè ad un Bar. Rientrando ci siamo fermati a metà salita ad osservare il cielo che era pieno di stelle perché lì fortunatamente l’inquinamento non c’è, quando entrambi abbiamo notato un pallino rosso che sembrava immobile , aveva una luminosità particolare che si evidenziava dalle altre stelle. Improvvisamente questa luce è partita in linea retta ad una velocità incredibile ed è scomparsa. Siamo rimasti stupiti da quanto avevamo osservato escludendo alcunché di conosciuto.” Fonti:Archivio CRP
 

 

15 Febbraio 1974 Fontanelle, Prato h.21.15  Osservato oggetto di forma rotonda. I due testimoni che abbiamo intervistato, marito e moglie, hanno voluto mantenere l’anonimato.Il primo a notare in cielo uno strano l’oggetto, dalla propria abitazione, è stato il marito. Era un oggetto di forma rotonda e di colore ruggine o rossiccio ed alle estremità aveva due fari che emettevano fasci di luce di colore celeste chiaro. Uno di questi fasci era molto più intenso dell’altro ed entrambi obliqui verso il basso.Transitava da Poggio Caiano verso Prato, ad un altitudine di circa 3.500, metri con una rotta semicircolare ed a velocità molto ridotta. Intorno all’oggetto si distingueva un leggerissimo alone probabilmente dovuto all’atmosfera. La signora, chiamata dal marito perchè anche lei potesse osservare lo strano oggetto, dopo averlo visto, è rientrata in casa perché ha percepito uno strano senso di paura.Quando questo era ancora visibile è passato ad un altezza superiore anche un aereo,di cui è stato sentito il caratteristico rumore,mentre dallo strano oggetto non veniva percepito alcun suono.Il testimone, che l’ha osservato fino a quando non è scomparso, ha affermato che gli è sembrato di vedere, mentre questo transitava sopra di lui,una specie di cupola o calotta nella parte superiore ma non ne è certo. L’avvistamento nel suo complesso è durato diversi minuti. Le condizioni meteo erano perfette.(Nostra inchiesta) Fonti:Archivio CRP

12 Marzo 1974 Prato h.19.15  Oggetto di forma sferica visto a Prato, Firenze e Viareggio. (Possibile Meteorite)
Il sig. F.P.L. ha osservato in cielo, dalla finestra di casa sua, un globo molto luminoso di colore bianco,dalle dimensioni poco inferiori a quelle di metà luna piena, che transitava ad un altitudine approssimativa di circa 400 metri, verso sud-est sopra la zona di Calenzano. Mentre lo stava guardando, il globo è sceso velocissimo in perpendicolare ed è sparito dietro alla chiesa. Il fenomeno è durato solo alcuni secondi. Fonti:Archivio CRP

16 Aprile 1974 Santa Maria del Tempio. Casale Monferrato. Un industriale e la moglie osservano a bassissima quota un UFO e tre individui muniti di caso. Fonti: Inchiesta e disegno della Sezione Cun di Torino

La Stampa 17 Aprile 1974

18 Aprile 1974 Prato h.21.10  Visto punto luminoso zig-zagante di insolita luminosità. Il Sig.F.V. e tre suoi amici ci hanno riferito:“ Abbiamo osservato in cielo un oggetto luminoso grande quanto Venere, che si spostava con andatura zig-zagante, ad una velocità più lenta di quella di un aereo.Si muoveva da Sud verso Nord, ad un altezza stimata di 1500-2000 metri e a 30° sull'orizzonte. Il suo colore variava dal rosso, all’azzurro, al bianco. Le condizioni meteo erano ottime. La durata del fenomeno è stata di circa un minuto.“ Fonti:Archivio CRP

19 Aprile 1974 Casale. Ulteriori segnalazioni nel Casalese. Fonti: La Stampa 23-4-1974 

25 Aprile 1974 Cafaggio, Prato h.22.50 Notato oggetto di forma ovale. 
La Signorina A.V. e una sua amica, ci hanno segnalato il seguente avvistamento.
“Eravamo in località Viaccia a Cafaggio di Prato quando, intorno alle ore 22.50, abbiamo notato un oggetto di colore bianco, di forma ovale con riflessi fosforescenti, che dalla zona di Pistoia si dirigeva verso Firenze. Questo si muoveva con moto zig-zagante ed, a momenti, emetteva dei lampi di luce bianca irregolari. L’avvistamento è durato circa tre secondi perché la sua velocità era molto elevata. Le condizioni meteo erano pessime, il cielo era coperto e l’oggetto in questione transitava sotto le nuvole. Non è stato percepito alcun rumore.” Fonti:Archivio CRP

26 Aprile 1974 Prato h.22.10 Osservato un oggetto di forma sferica e di colore rosso fuoco. (possibile meteorite)
Il sig. G.L. mentre si trovava nella sua abitazione di via Arezzo, intorno alle ore 22.10, si è affacciato alla finestra, ed ha notato sopra il suo zenith, un oggetto sferico di colore rosso fuoco che, ad altissima velocità, da sud-est si dirigeva in linea retta verso verso nord-ovest scomparendo rapidamente dalla sua vista. Il fenomeno è durato circa due secondi. Non è stato percepito alcun rumore. Le condizioni meteo erano buone,il cielo sereno. Il testimone è rimasto molto stupito dalla straordinaria velocità con la quale l'oggetto si muoveva. Fonti:Archivio CRP

15 Maggio 1974 Prato e Montemurlo h.01.00  Il Sig. D.R. mentre transitava sulla superstrada che collega Prato con Pistoia, nei pressi di Tavola, ha notato alcune macchine in sosta lungo la strada con gli occupanti a terra, che additavano verso il cielo. E’ sceso anche lui dalla sua vettura e gli è stato riferito che pochi attimi prima, uno strano oggetto era transitato più volte nel cielo tra Prato e Montemurlo, andando avanti e indietro, come se cercasse qualcosa. Fonti:Archivio CRP

15 Maggio 1974 Prato e Montemurlo h.01.00  Dischi volanti su Prato e Montemurlo.
Fonti:La Nazione 15-5-1974

15 Maggio 1974 Paperino,Prato h.23.05 Avvistata forte luce bianca.
Il Sig. C.S. ci ha segnalato: “ Mi trovavo fuori della mia abitazione quando ho notato una luce bianca, simile ad una stella cadente ,sfrecciare nel cielo sopra i monti della Calvana. Il mio stupore è stato grande quando ho visto la luce rallentare e ondeggiando scendere lentamente  verso il basso, spegendosi poi improvvisamente. Non ho percepito alcun rumore. Il cielo era completamente sereno.Il fenomeno è durato solo pochi minuti.Fonti:Archivio CRP

17 Maggio 1974 Prato h.23.30 Avvistata luce della grandezza di Venere.
La signora M.P. ci segnala: “Ho aperto la porta della terrazza e, guardando verso la Calvana, ho notato una stella più luminosa delle altre,che non avevo mai visto prima. Si trovava in direzione Nord alla sinistra del monte La Retaia e la sua grandezza era paragonabile a quella di Venere.L’ho guardata stupita per alcuni secondi, poi mi sono girata per chiamare mio figlio ma quando mi sono voltata di nuovo verso di essa, con mio grande disappunto era sparita. Sono rimasta a guardare ancora, per un pò di tempo insieme a mio figlio ma non abbiamo visto più nulla.Il fenomeno è durato alcuni secondi." Fonti:Archivio CRP

22 Maggio 1974 Bologna - Ore due - Vede un Ufo sulle colline -Fonti: Il Resto del Carlino, giovedì 23 maggio 1974 Cronaca di Bologna. 

26 Maggio 1974 Podere Marniano,Vernio h.01.50 Osservato oggetto pulsante che varia la sua luminosità.

Sei persone in osservazione astronomica al podere Marniano, alle ore 01.50, hanno visto un oggetto bianco, simile ad una stella, che emetteva lampi di luce tipo flash. Si spostava lentamente nel cielo per poi fermarsi, emettere lampi e ripartire, questo per ben tre volte. Dopo circa un minuto si è spento ed è scomparso in direzione Sud. 

Alle 02.15 è stato osservato un altro oggetto, provenire da Sud e dirigersi verso Nord, forse lo stesso di prima. Si spostava molto lentamente ed emetteva una luce bianca fortissima, che si notava molto bene anche ad occhio nudo e che  diminuiva e aumentava di intensità come se pulsasse. L'oggetto si è fermato nei pressi della stella Arturo,alle 02.25, ha emesso una pulsazione più forte ed ha iniziato a spostarsi tornando indietro, prima lentamente, tanto che dava l’impressione di volersi fermare di nuovo, poi ha aumentato la velocità scomparendo rapidamente dalla vista e lasciando dietro di sè una leggera scia. Mentre sfrecciava via ha diminuito la sua luminosità e tutti i presenti hanno percepito una certa tensione poiché quella era la prima sera in cui era stato osservato qualcosa di così interessante. Fonti:Archivio CRP

 1 Giugno 1974 Podere Marniano,Vernio h.02.45 Osservata luce compiere evoluzioni in cielo. 

Mentre partecipavano ad una serata di osservazione al Podere Marniano, tre persone hanno visto, ad una quota relativamente alta, una luce molto fioca, simile a quella di un satellite. Proveniva da nord e si dirigeva verso sud.Ad un tratto si è fermata per ripartire subito dopo e tornare indietro, poi è scomparsa. Quando è ripartita ha lasciato dietro di sè una leggera scia. Tutto si è svolto nel giro di pochissimi secondi. Le condizioni meteo erano ottime con cielo sereno. Fonti:Archivio CRP

 

Giugno 1974 Capo Vaticano (Tropea) H.22
La foto e’ stata eseguita ai primi di Giugno del 1974 nelle campagne vicino Tropea,( Catanzaro) esattamente nella zona di Capo Vaticano, sulla costa tirrenica della Calabria. Il testimone A.G. vide un oggetto di colore bianco, emanava una luce intensa con un leggero alone. La sua forma era biconvessa. Le dimensioni paragonabili ad un quarto della Luna. La distanza stimata in 1.000-2.000 metri. L’oggetto si è mantenuto fermo nel cielo per circa cinque minuti. Assetto quasi orizzontale. Condizioni meteo ottime. Scompare all’improvviso.

Nella fotografia è visibile un corpo luminoso dal colore bianco, dalla forma ovoidale e con leggera protuberanza nella parte superiore simile ad una cupola. E’ visibile al centro dello stesso una zona scura, dovuta presumibilmente ad un diverso colore. L’oggetto inoltre si presentava sul lato destro della foto leggermente inclinato.

 

9 Giugno 1974 Peretola, Firenze h.22.30 Notata luce che procede con spostamenti a zig-zag.
Testimone di questo avvistamento è stato il sig.F.F. abitante in via Vespucci a Peretola, il quale, alle ore 22.30, mentre si trovava a discutere con alcuni amici in un bar del posto, ha notato in cielo una luce bianca, che proveniva dal centro di Firenze e che si dirigeva verso le montagne di Monte Morello. La luce era molto luminosa e la sua velocità non  molto elevata, per cui ha potuto osservarla attentamente insieme ai suoi amici. Tutti sono rimasti colpiti dagli strani movimenti che questa stava facendo, infatti si spostava a zig zag per alcuni secondi, poi riprendeva a procedere con moto rettilineo, poi di nuovo a zig zag, fino a scomparire dietro le montagne. Il tutto è durato pochi minuti, le condizioni meteo erano ottime, il cielo sereno e assenza di vento. I testimoni hannno notato che, mentre la luce transitava in cielo,quella dei lampioni si è affievolita per poi riprendere la luminosità normale quando è scomparsa. Subito dopo è passato un aereo per cui sono stati anche in grado di comparare la differenza di moto fra i due.
 Fonti:Archivio CRP

16 Giugno 1974 Podere Marniano,Vernio h.24.20 Fotografato oggetto che si muove emettendo lampi luminosi simili a flesciate. Eccezionale foto di un classico oggetto volante non identificato. 

Nella notte tra il 15 e 16 Giugno 1974, alcuni ricercatori,in osservazione al podere Marniano, hanno visto, alle 24.20, un oggetto accendersi improvvisamente nel cielo con una luce molto fioca e subito dopo emettere bagliori luminosi tipo flesch. Erano lampi bianchi molto forti, come se volesse attirare l’attenzione. Sembrava fermo allo zenith poi si è spostato lentamente emettendo ogni tanto forti lampi di luce. Alle 24.27 circa è scomparso alla visuale in direzione Sud.

Immediatamente è stata piazzata una macchina fotografica (Rollejflex S.L. 35 pellicola Agfa Pan 400 Asa bianco/nero) con posa di 5/7 minuti verso Vega, che era la stella più visibile, con apertura diaframma 4,5.

Allo sviluppo si è notato, oltre alle stelle, un oggetto luminoso eseguire un'evoluzione in cielo, rimanere fermo in un punto, per poi lasciarsi dondolare a foglia morta, risalire, eseguire una specie di impennata e scomparire."

Il fenomeno è stato seguito sia ad occhio nudo, sia con il binocolo

  Come si presentava il fenomeno

 La foto qui riportata è di grande interesse.
La macchina era sul cavalletto e la foto è stata scattata con un flessibile con posa di 5/7 minuti per cui, durante questo periodo, le stelle, a causa del moto terrestre, hanno lasciato impresso sulla pellicola un piccolo trattino.Il passaggio di un aereo, invece, ha lasciato impressa una linea bianca continua. Nella parte in basso si può vedere,catturato dalla posa, il movimento di un classico 
“ oggetto volante non identificato” apparentemente di forma semisferica che, dopo avere eseguito un movimento a foglia morta, risale verso l’alto, facendo un' impennata per poi sfrecciare via velocissimo e scomparire.
Fonti:Archivio CRP

 

Ingrandimento del particolare

19 Giugno 1974 Podere Marniano, Vernio h.23.26 Luce che emette vividi lampi in cielo.
Alle ore 23.26 è stata osservata una luce che ha emesso un vivido lampo bianco, continuando a lampeggiare ad intervalli e, dopo non più di dieci secondi, ha preso a muoversi in direzione Sud, continuando a lampeggiare come se emettesse dei segnali. Annotati su un quaderno, man mano che venivano emessi, sono stati contati un totale di 25 lampi luminosi.
La luce è rimasta visibile per circa 4 minuti per poi fermarsi nei pressi di Spica e scomparire alla visuale spegnendosi e non ripresentandosi più. Erano le ore 23.30, i testimoni erano quattro persone che si trovavano al Podere Marniano per fare osservazioni astronomiche del cielo. Fonti:Archivio CRP

20 Giugno  1974 Prato fra le 10 e le 11 di mattina Cinque oggetti in fila obliqui. 
Due testimoni, di cui abbiamo le generalità, ci hanno dichiarato di aver osservato, fra le 10 e le 11 di mattina, cinque oggetti di forma fusiforme di colore argenteo che transitano da sud a Nord in formazione, uno dietro all’altro, obliquamente. Il moto era rettilineo e la velocità di circa 500 Km/h al massimo, ad un altezza stimata di circa 50° sull’orizzonte. Durata del fenomeno da 30 a 60 secondi, condizioni meteo buone con sole ed assenza di vento. Gli oggetti si presentavano solidi, metallici e riflettevano la luce del sole. I cinque oggetti volavano in fila indiana , tutti a uguale distanza l’uno dall’altro. Sembravano più bassi dei normali aerei di linea. A occhio nudo non si notavano ali o altro. Fonti:Archivio CRP

3 Luglio 1974 S. Piero Agliana,Pistoia h.24.00 Oggetto che cambia colore e rotta.
Il sig. G.V. ha osservato da S.Piero Agliana un oggetto di forma rotonda e di colore bianco con alone che, mentre proseguiva la sua rotta, cambiava colore in arancio e poi ancora in bianco. La sua traiettoria era a ferro di cavallo, in pratica ha fatto una inversione a U. Proveniva dalla Calvana e andava verso S. Piero Agliana, per poi girare verso Signa. Sopra S.Piero Agliana, prima di curvare, ha rallentato. Velocità approssimativa dai 10.000-15.000 Km/h. La sua altezza intorno ai 5.000-10.000 metri. Il cielo era sereno. L’oggetto emanava luce propria e aveva una alone luminoso intorno. Non è stato percepito nessun rumore. L’avvistamento è durato circa 5-10 minuti. L’oggetto era grande quanto un limone o almeno 1/5 del disco lunare. Fonti:Archivio CRP

 12 Luglio 1974 Follonica (Grosseto)h.22.30  Oggetto che procede a zig-zag che si ferma bruscamente e riparte cambiando rotta.

Il sig. B.E., di Prato, si trovava al Camping “La Baia dei Gabbiani” a Follonica fuori della propria tenda con la moglie a prendere il fresco. Era una serata magnifica e fra le 22.30 e le 23 circa la loro attenzione è stata improvvisamente attratta da un oggetto visibile in cielo. Il colore dell’oggetto era arancione, le sue dimensioni come quelle di una normale stella, però si muoveva con moto orizzontale e irregolare, eseguendo dei movimenti a zig zag per poi fermarsi e ripartire e compiere insoliti movimenti ondulatori. Ad un tratto la luminosità dell’oggetto ha subito una intensificazione notevole, simile a quella di un bengala, l’oggetto ha poi invertito la rotta e, salendo con moto ascensionale, è scomparso ad una velocità elevatissima. Tutto l’avvistamento è stato seguito anche da una famiglia composta da tre persone che si trovava accanto a loro.
Anche loro sono concordi nell’escludere che potesse trattarsi di un normale mezzo aereo  conosciuto. L’avvistamento è durato circa 2 minuti. Il testimone riferisce inoltre che l’oggetto pareva che pulsasse, ma di questo non è certo. L’altezza era imprecisata, in quanto non rilevabile, era alto sopra il mare. Fonti:Archivio CRP

17 Agosto 1974 Prato h.22.55 Osservato un oggetto a forma di siluro.
Il sig. D.S. abitante a Prato in via Napoli ci comunica il seguente avvistamento.
"Il giorno 17/8/74 alle ore 22.55 mi trovavo nella mia terrazza a prendere il fresco quando ho visto un oggetto a forma di siluro di colore bianco scuro che si dirigeva con moto rettilineo da NW verso SE. La sua velocità era alquanto elevata e la sua altezza non rilevabile. Osservato con un binocolo“Zenit 15x50” si potevano vedere distintamente quattro luci che apparivano, come forma, simili ad una freccia (a titolo di esempio si pensi ai gradi che ufficiale porta sulle maniche). Le luci erano disposte in file di colore diverso, rispettivamente bianche la 1° la 2° la 4° e rossa la 3°(vedasi disegno allegato). La forma del siluro è stata vista solo con l’aiuto del binocolo. L’oggetto poteva essere grande come un aereo di linea visto di notte. Il cielo era sereno con condizione meteo perfette. Tutto il fenomeno è durato circa 10 secondi. Per tutta l’osservazione il testimone non ha percepito alcun rumore.
Fonti:Archivio CRP

2 Settembre 1974 Cercina,Firenze h.23.10 Oggetto che procede a scatti.
L’avvistamento in questione è stato fatto dal balcone dall’abitazione di uno dei testimoni, abitante a Cercina, un paesino che si trova adagiato sotto Monte Morello.  Erano in quattro le persone che hanno assistito al fatto. "E’ apparsa improvvisamente, sulla destra dell’antenna del ripetitore della RAI, una specie di macchia bianca che avanzava a scatti o saltelloni, era luminosissima ed anche piuttosto grossa. Ho subito chiamato mia moglie e gli altri amici i quali hanno potuto osservare il tutto con sommo stupore in quanto era la prima volta che vedevano un fenomeno simile, l’oggetto ha incominciato ad alzarsi nella volta celeste ad una velocità incredibile. Nell’alzarsi la luce è diventata sempre più piccola." continua il teste: “ Ha coperto i miei 180 gradi di visuale in 20 secondi a una velocità incredibile e incalcolabile”. Le condizioni meteo erano ottime. Nessun rumore è stato udito dai testimoni.Tutta l’osservazione è durata non più di 2/3 minuti. Fonti:Archivio CRP

8 settembre 1974 Prato dalle 17.50 alle 22.00 Osservato un oggetto fermo in cielo ad una quota molto alta da varie località.
Possibile pallone da fiera; a Prato era la festa della Madonna.
La signora D.L. si trovava in centro a Prato per assistere al corteggio storico con suo marito e i figli quando, intorno alle 17.50, si è voltata e, guardando in alto, ha visto un curioso oggetto a forma di fiocco di colore argenteo che stava passando da nord verso sud con moto rettilineo, leggermente più veloce di un aereo di linea. Racconta: ”Mi sono girata per vedere l’altro mio figlio, tornando subito a guardare verso l’oggetto, ma non c’era più. Rifletteva la luce del sole e mi ha lasciato un certo stupore. Non ho fatto in tempo neanche a farlo notare a mio marito perché il tutto sarà durato due secondi. Fonti:Archivio CRP

8 Settembre 1974  Prato h.18.15–20.15 (Probabile pallone da fiera).
Il sig. D.S. ci ha segnalato di aver visto  un oggetto, di cui ci ha fatto il disegno, che supponiamo essere stato una di quelle piccole mongolfiere che vengono lanciate durante le fiere paesane. Ma andiamo al racconto:” Mi trovavo nella mia abitazione quando, uscito sul terrazzo, ho potuto vedere un curioso corpo luminoso, di cui allego il disegno, visto ad occhio nudo e al binocolo. Ad occhio nudo pareva qualcosa di metallico e molto più luminoso del pianeta Giove. Si muoveva pianissimo rimanendo più o meno nella stessa zona. Poteva essere ad un altezza di 1000 metri. Ho preso il binocolo e l’ho potuto vedere molto bene, era brillante nel cielo sereno e l’ho seguito a tempi alterni per circa due ore fino alle 20.15 quando si è allontanato. Sembrava una mongolfiera.Fonti:Archivio CRP

               

8 Settembre 1974 Prato, prima delle 19,00 Un oggetto come una pallina bianca molto luminosa.
Crediamo trattarsi dello stesso oggetto segnalato da altre persone, una mongolfiera o un pallone lanciato durante la fiera.
Il Sig. V.R. ci ha segnalato di avere osservato, prima delle 19, un oggetto della forma di una pallina bianca molto luminosa. Era verso la Calvana, spostato alla destra della fiera, e sembrava fermo ad un altezza approssimativa di circa 2.000 metri. L’ho osservato per un po’ di tempo poi sono andato cena. Il cielo era sereno. Non ho sentito nessun rumore. Fonti:Archivio CRP

8 Settembre 1974 Fiesole, Firenze h.21.15
Articolo riportato dalla Nazione del 9/9/74 dalla “Cronaca di Firenze”. Questa segnalazione non ha nulla a che vedere con gli avvertimenti nella zona di Prato in quanto completamente diversi ma molto interessante.
“Avvistati oggetti misteriosi. Due oggetti avvolti in una luce violacea che viaggiavano ad una velocità fortissima sono stati avvistati ieri alle 21.15 circa da Fiesole e da altre parti panoramiche della città. Le persone che hanno osservato i due “ misteriosi globi luminosi” poi ci hanno telefonato per informarci della cosa, sono rimasti affascinati più che altro dalla loro velocità. I due oggetti che viaggiavano, ci è stato detto, ad una altissima quota, ad un certo punto si sono divisi, quello che aveva proceduto più rapidamente si è fermato, per riprendere la rotta affiancato dall’altro che era rimasto indietro. Nessuno ha fatto ipotesi azzardate tipo “UFO”. Fonti:La Nazione 9/9/74 

13 Settembre 1974 Podere Marniano,Vernio h.23.00
Tre testimoni F.P, M.S. e R.M. si trovavano sul campo di podere Marniano dove vengono fatte le osservazioni notturne quando, alle ore 23 , è stato visto un oggetto puntiforme più piccolo di una stella e di colore bianco. Sul campo, in quel momento, era visibile il "grande segno" acceso con moltissimi lumi di cera. L’oggetto improvvisamente ha emesso un forte bagliore di luce come un flash sopra  lo zenit, è stato visto dai tre testimoni nonostante che, quando l'oggetto è apparso, era piuttosto fioco perché molto alto ed ha continuato a emettere un susseguirsi di lampi bianchissimi uno dietro all’altro. Poi, dopo alcuni secondi, ha cessato le emissioni luminose, ma si poteva seguirne ancora il movimento nonostante la sua luminosità fosse fioca; subito dopo ha ripreso le emissioni luminose, poi più nulla. Ci hanno riferito i testimoni: “lo abbiamo perso di vista, è’ stato molto eccitante. Le condizioni meteo erano ottime ed il cielo era sereno. Tutto il fenomeno è durato circa 30 secondi." Fonti:Archivio CRP 

 
27 Settembre 1974 Novoli, Firenze h.13.30 Evoluzioni di un oggetto di forma cilindrica e di colore metallico.
Due testimoni, di cui abbiamo le generalità, ci hanno dichiarato che, mentre si trovavano presso la centrale telefonica di Novoli (FI), guardando in cielo, hanno visto un oggetto metallico cilindrico che luccicava alla luce del sole e procedeva in direzione Est/Nord-Est facendo svariate evoluzioni.,Erano le 13.30 e procedeva a velocità moderata ma, ciò che più ci ha stupito, sono state le sue evoluzioni molto strane. A volte procedeva a scatti andando avanti e indietro e, nell’intervallo di questo moto, avanzava a zig-zag. A volte rallentava il suo moto fino a fermarsi, per poi ripartire di nuovo. Il fenomeno è durato pochi minuti sparendo dopo breve tempo alla nostra vista. L’oggetto poteva avere una grandezza uguale a un unghia del dito mignolo a braccio teso. I testimoni hanno asserito di non aver mai visto niente di simile e di aver provato, in quel momento, una sensazione di stupore. Le condizioni meteo erano ottime il cielo sereno con assenza di vento.  
Fonti:Archivio CRP

2 Novembre 1974 Figline, Prato h.18.20 Oggetto ovale con una colorazione rossastra compie evoluzioni. Appare e scompare a momenti. Numerosi i testimoni.
L’osservazione della strana luce è iniziata intorno alle ore 18.20  di sera. Il cielo era sereno,  senza nubi e perfettamente stellato. Il testimone F.A. stava salendo le scale esterne della sua abitazione per recarsi in soffitta quando la sua attenzione è stata attratta da una luce di colore giallo arancio, ferma sopra il monte in direzione NW. Incuriosito, anche perché non aveva mai visto niente di simile, si è recato a chiamare il suo amico M.M. e insieme sono scesi in strada e hanno continuato a vedere la luce che stazionava immobile alla sinistra dell’antenna per la ricezione del secondo canale.
Hanno richiamato l’attenzione anche del sig. P.F. ma la luce non era più visibile, era momentaneamente spenta, poi, come per risposta, questa si riaccende di colpo sempre immobile sopra il Monte Mezzano e, a detta dei testimoni, più luminosa. Poi ha iniziato a muoversi con dei leggeri spostamenti sia a destra che a sinistra come se fluttuasse nell’aria, dopodiché si è fermata immobile nel solito punto. La luce ora aveva un colore più rossastro e intorno un alone chiaro biancastro. Nel frattempo si sono aggiunte al gruppetto anche altre persone e uno di questi l’ha potuta osservare con un telescopio riferendo:
“Mettendolo a fuoco o potuto vedere un oggetto di forma ovoidale leggermente a punta alle due estremità. La parte centrale dell’oggetto era di colore rosso ed era contornato da una raggiera di colori più chiari. L’oggetto aveva vari cambiamenti di colore passando dal rosso all’arancio al giallo. Ho lasciato guardare anche gli altri per discuterne poi le impressioni.”
L’oggetto pareva ruotare su se stesso rimanendo  sempre nello stesso punto, poi si è spento per riaccendersi di nuovo facendo vari lampeggiamenti, aumentando e diminuendo l’intensità della luce finché, intorno alle ore 18.50, ha emesso un forte bagliore bianco ed è sparito come se si fosse spento. Abbiamo continuato a guardare, dice uno dei testimoni, ma non si è visto più niente.”
Fonti:Archivio CRP

3 Dicembre 1974 Prato h.21.35 Tre oggetti si uniscono in un solo. Uno, molto più piccolo, percorre un tratto di cielo serpeggiando velocissimo; mentre transita si ode un ronzio.
Testimone di questo insolito avvistamento è stata la signora V.M. che, dal terrazzo della propria abitazione, girando lo guardo verso nord vedeva nel cielo,equidistanti l’uno dall’altro ad un altezza relativamente bassa, tre cerchi rossi grandi ognuno circa tre volte Giove visibile quella sera nel cielo.I tre oggetti erano fermi e il loro asse era leggermente inclinato sul lato sinistro.Continuando la sua osservazione la signora ha notato che gli oggetti eseguivano delle manovre. Pur restando inclinati calavano verso il basso per poi fermarsi e restare pochi attimi nella stessa posizione,, poi calavano di nuovo rifermandosi, tutto questo per un totale di tre volte. La quarta volta il fenomeno ha assunto un altro aspetto; quello al centro è rimasto fermo mentre quelli laterali convergevano su di esso dando vita ad un unico oggetto molto più grosso e luminoso. Intorno all’oggetto, di colore rosso, si era formato improvvisamente un alone giallastro; mentre era ancora fermo, V.M.,ha notato un forte bagliore e ha visto in cielo un’ altro oggettino molto più piccolo che, con movimento serpeggiante e velocissimo, si dirigeva verso Castiglioncello (Calvana) in direzione di Firenze emettendo un sibilo o ronzio ben distinto. Anche questo era di colore rosso e lasciava dietro di se una scia di colore arancione. Seguendolo con lo sguardo la testimone ha avuto l’impressione che si fosse spento. Tornata a guardare il primo oggetto, sempre immobile nello stesso punto, con stupore ha visto che questo ha emesso una fiammata rossa scomparendo alla sua visuale come nel nulla. Al suo posto è rimasto un alone biancastro. La durata dell’intera osservazione è stata di circa 15 minuti, dalle 21.35 alle 21.50. Le condizioni meteo erano ottime, cielo sereno, serata abbastanza fredda.  
Fonti:Archivio CRP 

  Come la testimone ha visto il fenomeno dal proprio terrazzo

<< INDIETRO ---- AVANTI >>

Torna su 

joomla template

Copyright © Centro Ricerche Prato. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni scrivere a info@crprato.it o chiamare il numero 331 3136316.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.