Prato nel mondo

Anno 1978

PDFStampaE-mail

 

ANNO 1978

18 Gennaio 1978 Gallicano, Lucca h.06.52.Avvistamento di un oggetto che compie manovre a zig zag.
Il signor. N.V. Ci racconta:
“Erano le ore 06.52 e stava piovendo quando, affacciandomi alla finestra, ho visto un oggetto perfettamente sferico, di circa un metro di diametro e di colore giallo-bianco che, eseguendo movimenti irregolari è rimasto visibile per circa 7 minuti.
E' calato verso il versante W del  monte che ho davanti, si è fermato improvvisamente ed è ripartito di scatto. Poi si è spento per riapparire poco più in su, quindi, procedendo a zig-zag e avvicinandosi ai tetti delle case (circa 30-40 metri) ha aumentato e diminuito la sua luminosità. Ha eseguito tutte queste manovre in circa sette minuti, poi improvvisamente si è spento ed è scomparso.”
Fonti: Archivio CRP

22 Gennaio 1978 Prato h.20.50. Oggetto osservato per pochi secondi nel cielo della città. Il testimone racconta:
“ Ero in auto sul Viale Montegrappa quando, alle ore 20.50, ho visto un oggetto di forma circolare e di colore bianco intenso, che si dirigeva verso Monte Morello. Viaggiava ad elevata velocità per cui l’ho potuto seguire solo per pochi secondi. 
L' oggetto ha eseguito tre movimenti ascensionali a scatti sempre alla stessa velocità poi è scomparso dalla mia vista. Il cielo era completamente sereno.”
Fonti:Archivio CRP

26 Gennaio 1978 Firenze h.18.00.Oggetto puntiforme e molto luminoso fermo nel cielo della città. (Insufficente)
“ I signori. M.F. e C.G., ci segnalano di avere osservato per circa un'ora, fermo sulla verticale della città di Firenze, un oggetto molto luminoso, a forma di goccia o trottola rovesciata, che cambiava continuamente colore e che pareva girare su se stesso. “
Fonti: Archivio CRP

28 Gennaio 1978 Prato h.17.30 Oggetto osservato da più testimoni nel cielo della città.
“ Il sig. D.S. e la moglie, dalla loro abitazione situata in via Napoli, hanno visto intorno alle ore 17.30, in direzione di Firenze ,uno strano oggetto di forma ovoidale e di colore bianco con due luci all'interno. Lo hanno potuto osservare bene in quanto, anche se c'erano delle nubi, questo era al di sotto di esse. Dopo circa un minuto l’oggetto si è spento ed è scomparso. “
Fonti: Archivio CRP

28 Gennaio 1978 Campi Bisenzio h.17.30
“ Il sig.L.M., e la sua fidanzata si trovavano a Campi Bisenzio in Piazza Scarlino quando, intorno alle 17.30, hanno visto un oggetto a forma di uovo con più luci nel suo interno.
Hanno dichiarato: "Era fermo sotto le nuvole ma l’abbiamo potuto vedere solo per pochi secondi perché  all’improvviso è sparito.“
Fonti: Archivio CRP

28 Gennaio 1978 Prato h.17.37 circa.
“ Anche il Sig.S.M., che si trovava davanti al Bar la Perla in via Ferrucci, alle ore 17.37 ha visto un oggetto ovoidale di colore bianco con tre intense luci nel suo interno. Sembrava fermo su Firenze a circa 35/40 gradi sull’orizzonte.Il cielo era coperto da numerosi nuvoloni ma l'oggetto si trovava al di sotto di essi. S.M. lo ha osservato solo per pochi secondi perchè all'improvviso è sparito.”
Fonti:Archivio CRP

23 Febbraio 1978 Monte Morello, Firenze h.23.45. Esperienza di un probabile slittamento temporale. Il sig.M.P. ci racconta in un' intervista: 
“Era il 23 Febbraio (giovedì) e mi trovavo in auto in località Selletta a Monte Morello, avevo parcheggiato vicino ad un roccione, nei pressi del monumento ai partigiani. 
Ero in compagnia di una mia amica, la signorina A.G. quando alle 23,45, la radio, sintonizzata su un canale che  stava trasmettendo musica, ha incominciato ad avere forti disturbi, ho pigiato i vari tasti per risintonizzarla su altre stazioni, pensando di averla urtata io involontariamente, ma dovunque giravo era sempre lo stesso. 
A questo punto ci siamo chiesti cosa avesse potuto causare tale disturbo e  scherzosamente il discorso è caduto sugli Ufo. La mia amica, impaurita, mi ha detto di smetterla,ed io, per tranquillizzarla ulteriormente sono sceso dall' auto per dare uno sguardo in giro. 
Aperta la portiera e uscito fuori mi sono trovato improvvisamente immerso in una luce violacea che non era abbagliante ma che si notava molto bene."
A questo punto M.P. si ricorda solo di avere fatto il giro dell'auto e di essere immediatamente rientrato. Al momento che ha riaperto la portiera  (questo è il punto più strano e importanti del fatto) ha visto la sua amica piangere diperatamente in preda alla paura e le ha chiesto cosa le fosse accaduto, per tutta risposta si è sentito dire: 
“ Hai avuto il coraggio di lasciarmi sola in un  posto come questo per 20 minuti!! “ P.M. non si è reso conto subito di quanto la ragazza stava dicendo perché,  per lui, erano passati solo 20 o 30 secondi al massimo un minuto; per questo ha cercato di rassicurarla dicendole che forse si era sbagliata perchè dopo i discorsi fatti sugli Ufo si era impaurita e, dato che  non aveva l’orologio, poteva avere fatto un po' di confusione con il tempo. 
La ragazza però ha ribadito che erano passati almeno 20 minuti, di questo era sicurissima e che lo aveva chiamato anche tante volte non ricevendo mai risposta. 
A questo punto è nata fra i due una discussione molto accesa. Quando P.M ha messo in moto l'auto per partire al suo orologio non era ancora mezzanotte e la radio funzionava pefettamente come tutto il resto.
Nel rientrare in città (Sesto Fiorentino) P.M. si è reso conto che il suo orologio segnava la stessa ora del campanile della chiesa, per cui ha trovato ancora più incomprensibile ciò che gli aveva detto la ragazza. 
Ma  la storia non è ancora finita. Il giorno dopo, saputo dal Sig.P.M.quanto successo, siamo intervenuti sul posto per fare un sopralluogo con tutta la strumentazione in nostro possesso e quello che è venuto fuori è alquanto strano. 
Il registratore, che avevamo con noi per riportare tutti gli eventi del sopralluogo, lasciato acceso sul cofano della macchina, ha registrato voci che non sono assolutamente le nostre.” 
Fonti:Archivio CRP

9 Marzo 1978 Volo Ciampino-Treviso h.19.41 “Qui IH-662.UFO in rotta di collisione"
Fonti: Paese Sera 26 Maggio 1978

23 Aprile 1978 Prato h.12.30 Retaia, Monti la Calvana, Prato.
Osservato uno strano oggetto di forma rotonda che da bianco cambiava colore in rosso e andava avanti e indietro a bassa quota sui monti della Calvana.
Non abbiamo ricavato dati sufficienti per una corretta descrizione del fatto in quanto il testimone è stato intervistato solo per telefono.
Testimonianza del sig.N.G. abitante in via Filicaia da dove ha osservato il fenomeno.
“ Era domenica 23 aprile alle 12.30, quando dalla finestra
della sala, che guarda verso i monti della Calvana, ho visto un oggetto bianco, di forma rotonda dal diametro di circa un metro, che sembrava avere attaccato sotto un qualcosa di colore arancio, ma non sono riuscito a distinguere bene cosa fosse. Si spostava dalle cime dei cipressi, situati sulla salita del Rucellai, verso la zona dove è stato tagliato il bosco. Rimaneva un poco fermo, poi partiva come una saetta dirigendosi verso il fondo della valle dove si metteva a girare vorticosamente, poi tornava indietro, da dove era partito. Ha ripetuto tutto questo movimento per circa cinque volte, poi è diventato rosso ed è scomparso nei pressi di una casa diroccata che si trova lì vicino. Io e mio figlio abbiamo osservato il fenomeno per circa trenta minuti. “
Domanda: “ Poteva essere un palloncino legato a un filo?”
Risposta:“ No era troppo grande ed i suoi movimenti troppo veloci!”
Domanda:“Poteva trattarsi di un aquilone impigliato negli alberi ?”
Risposta: “ No,per lo stesso motivo.“
Fonti:Archivio CRP

24 Aprile 1978 Prato dopo le h.18.00.Riportiamo questo fatto in quanto molto simile a quello segnalato il giorno prima nella stessa zona.
“ Mi trovavo sul viale Galilei e da qui ho potuto osservare molto bene, verso le 18.00, un oggetto di forma tonda e di colore rosso che a momenti cambiava colore. Ciò che mi ha più stupito era il suo movimento molto irregolare. L'oggetto si trovava nella zona cosidetta dei"Cento Pini" e andava su e giù verso la Retaia molto velocemente. Dopo alcuni minuti di osservazione mentre compiva sempre lo stesso tragitto, è improvvisamente scomparso."
Noi del CRP ci siamo recati nella zona dei "Cento Pini", nel luogo dove il bosco è stato tagliato, per tre giorni di seguito senza riscontrare niente di anomalo ai fini della nostra inchiesta.
Fonti:Archivio CRP

4 Giugno 1978 Tavola, Prato h.17.45  Il sig. S.F. ci segnala quanto segue:
“ Ero in strada a Tavola quando la mia attenzione è stata attratta da un oggetto puntiforme della dimensione di una stella, luminosissimo e di colore bianco che, a  velocità molto elevata, è sfrecciato in direzione di Firenze scomparendo in pochissimi secondi dalla mia vista. Il cielo era sereno e le condizioni meteo perfette. Quello che mi ha stupito era la sua insolita velocità. “
Fonti:Archivio CRP

17 Giugno 1978 Prato h.22.45  Oggetto a forma di cubo che ruota sul proprio asse. 
Il sig.C.F.ci segnala il seguente avvistamento: “ Mentre mi trovavo sul terrazzo della mia abitazione in via P.Giorgi a Prato , guardando il cielo in direzione Owest, ho notato un oggetto, apparentemente a forma di cubo che, ruotando sul proprio asse, si dirigeva verso il pianeta Giove. L'oggetto era di vari colori ma ricordo bene solamente il giallo e il rosso. Questo, dopo aver compiuto una traiettoria curvilinea, è sparito improvvisamente alla vista come era apparso.Tengo a precisare che il cielo era sereno e la visibilità ottima. “
Fonti:Archivio CRP

20 Giugno 1978 Prato h.20.20  Due testimoni osservano un oggetto ovoidale con tre luci simili a oblò.
“ Due amiche V.M e G.S. mentre si trovavano in via Ferrara a Prato, hanno notato un oggetto di forma ovoidale proveniente da SE, delle dimensioni due, tre volte il pianeta Giove e di colore arancione chiaro, con tre luci più opache che sembravano degli oblò o dei finestrini. Non emetteva alcun rumore e viaggiava a bassa quota in direzione NW.
L'oggetto all'inizio si muoveva lentamente, poi ha eseguito una fortissima accelerazione ed è scomparso. Le due amiche sono corse all’angolo del palazzo per vedere se questo era ancora visibile ma non hanno notato più niente. 
Immediatamente dopo è sfrecciato sopra di loro un aereo F.104, che seguiva la stessa rotta dell’oggetto. Il cielo era stellato, la visibilità ottima. “
Fonti: Archivio CRP

3 Luglio 1978 Prato h.22.00 Oggetto circolare bianco molto luminoso che a velocità fortissima passa sulla città.
“ Erano le ore 22.00 e sono stato attratto da un leggerissimo ronzio; alzando gli occhi al cielo ho visto passare, ad un altezza calcolata di circa 100 metri, un oggetto di forma circolare, bianco e molto luminoso che si dirigeva da Sud verso Nord a fortissima velocità, andando sempre dritto.L’ho osservato ad occhio nudo per circa 4-5 secondi. La sua velocità era elevatissima. Le condizioni meteo erano buone. La luna era presente in cielo e in parte era coperta da nubi.”
Fonti:Archivio CRP

7 Luglio 1978 Podere Marniano, Vernio h. 01.20
Osservati due fasci di luce accesi e spenti per due volte che puntavano il tetto della casa di Marniano.

Una decina di persone, alcune del nostro gruppo altre del gruppo di Grosseto, stava facendo osservazioni astronomiche al podere Marniano quando, verso le 23.20, una fitta e stranissima nebbia bianca è calata sulla zona impedendo la visione del cielo. Mentre alcuni componenti il gruppo di osservazione rimanevano sul posto, gli altri, rientrati in casa, accendevano il fuoco poichè la temperatura si era di molto abbassata (circa 11 gradi). La legna che ardeva nel camino, probabilmente di olivo, sprigionava una grande quantità di faville infuocate, che uscivano dal camino esterno.
F.C, M.B e G.F erano fuori in un cortiletto davanti alla casa ad osservare divertiti queste scintille, quando, ad un tratto, hanno visto illuminarsi il camino, si sono immediatamente voltati e tra la fitta nebbia hanno notato due fari perfettamente tondi, sospesi nell'aria da cui fuoriuscivano fasci luminosi bianco latte, che colpivano direttamente il camino.

Erano sospesi in cielo e provenivano da un punto in cui non ci sono strade ma una profonda vallata. Nonostante che la nebbia fosse molto fitta, questi, riuscivano a penetrarla essendo nettissimi e bianchi. Sembravano essere molto vicini, circa 20-30 metri e sono rimasti accesi per 10 secondi, poi si sono spenti. I tre amici hanno chiamato anche qualli rimasti in casa, che sono usciti subito. Immediatamente i due fari si sono riaccesi per altri dieci secondi poi sono spariti.
Dice C.F: “ Li ho visti accendersi nella nebbia di fronte a me quasi paralleli, provenivano da due distinte fonti di luce rotonde, simili a buchi neri del diametro di circa 60 centimetri.Ho pensato che non poteva essere un auto perché in quel punto non ci sono strade ma una vallata, inoltre erano troppo grossi, vicini, luminosi,  statici e fermi in aria in direzione S-SW. "
Curiosamente dopo 30 minuti la nebbia così come era venuta è andata via. Alle ore 1.57 il cielo era di nuovo completamente sereno. Subito sono stati portati gli strumenti utili  per fare un sopralluogo e registrata, come di solito, tutta la ricognizione.

Al mattino quando è stato riascoltato il nastro registrato dopo la sparizione dei due fasci luminosi,  si sono sentiti prima delle scariche al  contatore geiger e subito dopo un suono modulato, ben udibile, simile ad un qualcosa che passava vicino o sopra di noi .”
Fonti:Archivio CRP


La piantina con il podere visto dall'alto ed in sezione.

7 Luglio 1978 Bagnaia, Cavarzano, Vernio h.23.30. Oggetto puntiforme che nella sua traiettoria si ferma e cala dietro i monti.
Il Sig.C.R ci ha raccontato. "Ero uscito per portare fuori il cane quando alzando gli occhi al cielo per guardare le condizioni meteo, ho visto un oggetto di forma stellare che stava dirigendosi verso i monti di Barberino. Ho pensato che fosse un satellite fino a che a un tratto si è fermato per 3-4 secondi poi  è calato lentamente dietro le montagne. Il suo moto era rettilineo e si trovava ad un altezza di 1/1500 metri. L'oggetto è rimasto visibile per circa un minuto. In cielo c'erano alcune nuvole e un p'ò di foschia. Non ho sentito nessun rumore.” 
Fonti:Archivio CRP

14 Luglio 1978 Prato h.21.00  Due oggetti avvistati dal sig.P.R.

Questa la sua testimonianza:“ Mi trovavo sul balcone della mia abitazione quando ho notato in cielo, alle ore 21 circa, due oggetti di colore arancione e di forma cilindrica. Il primo che ho visto si muoveva molto lentamente in direzione NW, sono andato a prendere il binocolo ma tornato sul balcone non l' ho più visto. Alzando lo sguardo verso W ho avvistato un altro oggetto di colore arancione, che si muoveva molto lentamente, ad un tratto si è alzato in verticale ed è sparito lasciando una nuvola di colore grigio che si è dispersa nell’aria.“
Fonti:Archivio CRP

14 Luglio 1978 Mezzana, Prato. h.22.00. Avvistato oggetto circolare con luci rotanti su Prato. La signorina S.E. ci descrive un suo avvistamento: " Mi trovavo nella mia abitazione in via del Cittadino a Mezzana quando alle ore 22 ho notato in cielo un oggetto di forma circolare circondato da luci rotanti che, a velocità moderata si dirigeva verso Firenze. Si è fermato per alcuni secondi poi è ripartito lentamente. Tutto il fenomeno è durato alcuni minuti. Le condizioni meteo erano buone.“
Fonti:Archivio CRP

21 Luglio 1978 Prato h.23.35. Visto oggetto circolare bianco.
Il Sig. R.F. ha osservato un oggetto di forma circolare, di colore bianco con i bordi rosa-rossastri e 3-4 volte più grande di Giove, che è transitato a velocità molto elevata nel cielo della città da SSE verso NNW. La durata del fenomeno è stata di circa 15-20 secondi. Le condizioni meteo erano ottime. Il testimone, prima dell'avvistamento, ha sentito un forte fischio ma non sa se è da collegare al fenomeno. 
Fonti:Archivio CRP

11 Agosto 1978 Viareggio h. dopo la mezzanotte . Ufo visto a Viareggio la notte della libecciata.
L’"enorme piatto” riapparso alcuni giorni dopo - Molto grande di colore arancione, è stato osservato durante la notte. Dallo strano oggetto luminoso si è staccato un disco più piccolo.
Fonti:La Nazione 12-8-1978

28 Agosto 1978 Località,Scali delle Cantine, Livorno h.01.45 Avvistato strano oggetto fermo a circa trenta metri da terra che emette ronzio.
La Signora R.G. era a dormire nella sua abitazione quando un persistente ronzio simile a quello provocato dell’alta tensione l'ha svegliata. Dalla finestra di camera ha visto uno strano oggetto immobile a circa trenta metri da terra, che dopo circa quindici minuti si è diretto,innalzandosi, verso il Montenero sparendo alla vista. Era di colore argenteo e aveva una cupola superiore simile al vetro ma non trasparente; intorno aveva alcune luci, come si può osservare dal disegno, una verde sopra alla cupola e due di colore rosso ai lati.Il cielo era sereno con molte stelle. Il fenomeno è stato osservato anche dal marito della signora R.G.

Fonti: E.N.U Livorno.

Materiale gentilmente fornito dal Gruppo E.N.U Livorno.

14 Settembre 1978
Tutto il territorio Nazionale intorno alle ore 6 di mattina è interessato dal passaggio di vari bolidi luminosi. Forse probabili frammenti del satellite americano Pegasus, anche se alcuni avvistamenti sembrano non avere niente a che vedere con il rientro del satellite.

Questa ondata di avvistamenti si è protratta  fino al 16 Settembre. Il 17, a Torrita di Siena, si è verificato un caso di atterraggio Ufo con la presenza di due entità, che sono uscite dall’oggetto, poco dopo rientrate e subito ripartite.

14 Settembre 1978 Roma h. prima delle sei. Visti due fari luminosi in cielo simili a quelli di un'automobile. Riportiamo questo caso avvenuto a Roma perché molto simile all’avvistamento del 7 Luglio a Podere Marniano.
“Il Sig. R.S., dipendente Alitalia, di 39 anni, procedeva in auto quando ha scorto alla sua sinistra, verso Forte Braschi, due fasci di luce che si muovevano a 400 metri di quota. “ Ciascun fascio poteva essere lungo un centinaio di metri-ha spiegato R.S.- Era una luce rosa, molto intensa, al punto che era impossibile stabilire da dove partivano. Per questo non posso stabilire la natura e la forma dell’oggetto dal quale nasceva. Mi sono subito reso conto che non si trattava di un aereo perché le luci sembravano quelle di un auto che camminasse a marcia indietro. Si muoveva molto lentamente. Ho guardato in cielo per circa un minuto poi la luce si è spenta all’improvviso e nel punto in cui si originava ho visto come una nuvoletta di fumo, a forma semisferica con il residuo di una combustione. Poi più nulla. Ad oriente cominciava a colorarsi di rosa, ma c’erano ancora le stelle. Giunto sul posto di lavoro il S. ha incontrato un suo collega A. di C. di anni 37 che le ha detto trafelato: “ Sai che è successo? Ho visto una luce strana venendo qui “. “ Anche tu ?” ha risposto stupito Di C. E si sono raccontati la straordinaria visione…”
Tratto dal quotidiano “Il Tempo” di Venerdì 15 Settembre 1978

14 Settembre 1978 Pontassieve h. tra le 22.30-23.00  Osservato oggetto sferico con due scie ai lati. 
Il Sig. B.S. ci segnala: " Io e alcuni amici ci trovavamo a Pontassieve quando, verso le 23, abbiamo visto in cielo un  oggetto sferico di colore rosso fuoco con sfumature arancioni e due scie luminose ai lati, simili allo spruzzo di uno spray.
Si muoveva velocissimo, inizialmente con moto rettilineo da sud verso nord poi ha eseguito una curva a gomito a forma di "L" cambiando rotta. Non abbiamo sentito alcun rumore.
La sua altitudine poteva essere intorno ai 1.000 metri. L’abbiamo osservato solo per pochi secondi. Le condizioni meteo erano buone e la Luna era all'ultimo quarto. ” 
Fonti:Archivio CRP

15 Settembre 1978 Firenze h.6.05-6.07
Un' altro fenomeno luminoso, per ora inspiegabile, è stato osservato ieri mattina dalle 6.05-607 per almeno una decina di minuti dal signor F.V., di quarantadue anni, impiegato dell’ente provinciale per il turismo. Il signor F. V. ha detto che ieri mattina mentre in bicicletta stava andando da via Della Mattonaia verso via Manzoni, ha notato una grande sorgente di luce a forma di sigaro infuocato. Secondo il V. il “sigaro” di ieri, pur bruciando, metteva in evidenza la sua costruzione metallica.“ Davanti era rosso fuoco-ha precisato-,dietro aveva una scia di colore rosso mattone che si scuriva sempre di più verso i bordi. Lo strano ordigno era sulla verticale del Campo di Marte ed io lo vedevo stagliato nel cielo tra il profilo della collina di Fiesole e il cielo. Grosso modo poteva essere a 700-800 metri di quota."
Fonti: La Nazione 16-09-1978

17 Settembre 1978 Torrita di Siena h.21.00.  Incontro ravvicinato del terzo tipo.
“R.F. era andato a fare visita alla madre dopo una giornata di lavoro (fa il barbiere). Alle ore 21 stava tornando via per andare a casa, con la sua Fiat 127, quando girato l’angolo vede un forte raggio rosso, l’auto si blocca, l’impianto elettrico cessa di funzionare, mentre con stupore nota al centro della carreggiata un oggetto ovoidale con una cupola sopra  che era sospeso da terra di pochi centimetri. Improvvisamente la parete superiore si è aperta  ne sono usciti due esseri che fluttuando nell’aria hanno compiuto un giro intorno alla sua auto, come se fossero interessati a questa. Dopodiché sono risaliti sempre sospesi in aria a bordo dell’oggetto che con un esplosione di luce si è alzato e con velocità incredibile scomparendo. Immediatamente il motore della 127 si è automaticamente riacceso così pure la luce dei fari. La vettura ha ripreso il movimento da sola come se nulla fosse accaduto. Per tre giorni il testimone ha avuto bruciore agli occhi.”
“ Notiziario UFO” Anno I°- N.2 Dicembre 1978.”
La Nazione “Cronaca di Siena“ del 20-9-78 “
Eva Express N.41 12-10-1978 ”

20 Settembre 1978 Cielo della Toscana h. dalle 17.30 alle 20 Centinaia di telefonate per un oggetto luminoso in cielo ma era solo un pallone sonda.
Fonti: La Nazione 21-09-1978

9 Ottobre 1978 Chiesina Uzzanese. h.22.30. Osservate squadriglie di oggetti puntiformi.
Il sig. M.P.dichiara: “Verso le ore 22.30 ho notato, a circa 30° gradi sull’orizzonte, due gruppi luminosi formati da 8 oggetti puntiforni di colore bianco neon. Si muovevano vicini, con moto rettilineo da NE verso SW a velocità maggiore di quella di un aereo. Le loro luci sono rimaste accese per 10-15 secondi poi si sono spente per riaccendersi subito dopo. Si sono accese e spente varie volte per circa 40 secondi, quanto è stata tutta la durata del fenomeno. Le condizioni meteo erano ottime, la Luna era presente e si trovava a SE.” 
Fonti:Archivio CRP

9 Ottobre 1978 San Giorgio, Prato. h.19.30 circa. Osservato un oggetto rosso-arancio.
Il Sig. T.A. ci segnala: “ Mi trovavo a San Giorgio quando, verso le 19.30-19.45, ho notato in cielo uno strano oggetto puntiforme di una insolita coloirazione rosso-arancio, che si dirigeva verso Firenze. Ad un tratto si è spostato di scatto verso l’alto ed è scomparso. Il cielo era sereno.” 
Fonti:Archivio CRP

Ottobre 1978 Pian Di Scò, Arezzo. h. sera. Notato il passaggio di un bolide luminoso.
“Racconta il sig. Q.N. “Sono uscito in compagnia del cane per vuotare il secchio della spazzatura quando, ad un tratto, ho visto in cielo una grande luce con dietro una scia luminosa rossa, che ha illuminato ogni cosa a giorno. Veniva dal monte Montrago e andava verso Firenze, il cane mi si è buttato ai piedi tutto impaurito.Il giorno dopo ne hanno parlato anche la televisione e i giornali."
Fonti:Archivio CRP

28 Ottobre 1978 Prato h. 06.45 Osservato un oggetto discoidale con cupola.
“ La signora L.M. ci segnala: “Ero sul terrazzo della mia abitazione quando, alle 6.45, ho visto sopra il Monte Ferrato un oggetto a forma di disco sormontato da una cupola, di colore bianco tendente al giallo, che si è mosso in linea retta a velocità elevata da E verso W, non emettendo alcun rumore. Il cielo era sereno e la visibilità ottima.” 
Fonti:Archivio CRP

28 Ottobre 1978 Piombino. h.18.45 Strano oggetto luminoso in mare a Piombino.
Fonti:Il Tirreno 29-10-1978

6 Novembre 1978 Vignole, Olmi, Pistoia h.20.35 Osservato un oggetto a forma di missile.
“ Il sig. B.A. ci segnala : “Ero in auto e, attraverso il vetro della macchina, ho visto nel cielo un oggetto che mi ha molto incuriosito in quanto la sua forma era simile a quella di un missile con tre alette, come gli aereoplanini di carta, tanto per fare un paragone, di colore bianco luminoso e più piccolo di mezza Luna. E' transitato da N verso S eseguendo una parabola molto larga a forte velocità ed è sparito dopo circa 2 secondi. Poteva essere intorno ai 2000/3000 metri di altezza. Il cielo era sereno. “
Fonti:Archivio CRP

10 Novembre 1978 Podere Marniano, Vernio h.23.19  Osservato un oggetto di piccole dimensioni a forma di sfera. 
Racconta G.F.: “Ero sul campo di osservazione con altri due amici, faceva molto freddo,la temperatura era intorno ai 2-3 gradi, nel cielo perfettamente sereno, era presente anche la Luna, quando alle 23.19 ho visto improvvisamente, in direzione w proprio sopra le cime degli alberi, un oggetto immobile di colore giallo pallido a forma di sfera. Ho richiamato l'attenzione degli altri che stavano guardando in direzione Nord, ma l’oggetto è scomparso improvvisamente come se si fosse spento. Il fenomeno è durato meno di dieci secondi. “
Fonti: Archivio CRP

11 Novembre 1978 Migliana, Prato. Prima delle h.23.00 Visto bolide o meteorite.
“ Il sig. C.A. ha osservato, prima delle ore 23, da Migliana, una bellissima stella cadente multicolore in direzione W, visibile per circa 4-5 secondi. Era di grandezza paragonabile ad un abbondante quarto di luna. La sua luce era simile a quella di un enorme bengala. Ha lasciato dietro di sè notevoli e numerosi frammenti incandescenti. Il cielo era sereno. “
Fonti:Archivio CRP

13 Novembre 1978 Monte Morello, Firenze. h.20.15 Osservato il passaggio di più oggetti.
Tre testimoni ci segnalano.“ La sera del 13/9/78 abbiamo assistito dalle ore 20.15 alle 21.15 circa al passaggio, in più volte, di diversi strani oggetti luminosi di forma sferica e di colore arancione tendente al rosso, provenienti da sud e diretti verso nord. Queste luci, che abbiamo osservate sia ad occhio nudo che con il binocolo, si muovevano lentamente, senza emettere alcun rumore ed hanno mantenuto sempre la stessa quota (intorno ai 1000 metri) e la stessa luminosità. Le condizioni del cielo erano ottime e permettevano un' eccellente visibilità. La luna era assente.“
Fonti:Archivio CRP

16 Novembre 1978 Prato. h. 00.15 Osservato uno strano oggetto immobile nel cielo di Prato.
L.D, dalla sua abitazione sita in via dell’Abbaco, ha potuto osservare nel cielo un oggetto immobile di forma rotonda e di colore verde che emetteva lampi di luce. Queste le sue parole :
" Mi sono accorta che era completamente immobile in quanto non si muoveva rispetto ai fili della luce. Dopo circa cinque minuti è scomparso, spengendosi. Visto ad occhio nudo, era leggermente più grande del pianteta Giove. Il cielo era sereno e la visibilità ottima.” 
Fonti:Archivio CRP

Da Ottobre a dicembre iniziano misteriosi fenomeni sul mare Adriatico fra Ancona e Pescara ed anche nell'entroterra (zona Gran Sasso).La sezione CUN di Prato si reca sul posto per una indagine approfondita. Interrogando i pescatori e altri testimoni  riscontrando principalmente i seguenti fatti :

-  Colonne d'Acqua che si innalzavano di 5 ai 20 metri di altezza senza nessun rumore. 
-  Scie improvvise
-  Fenomeni di acqua bianca con ribollimento
- Disturbi di probabile natura Elettromagnetica, causati ai Radar dei motopescherecci,alle comunicazioni   radio e alle Bussole.
- Sfere e oggetti tipo razzi luminosi che si alzavano dal mare.Oggetti scuri che che viaggiano a pelo d'aqua.Veri e propri oggetti volanti non meglio identificati osservati sia in mare che sull'entroterra come la sfera rossa che a Pietracamela (24/12/1978) blocca una centrale elettrica.
 

Fonti: La Nazione 14 novembre 1978

Pescara- I nostri inquirenti a colloquio con i pescatori

  

28 Novembre 1978 Viareggio.h.17.55
Un’enorme palla di fuoco, stasera, ha destato curiosità e un certo allarme in tutta la Versilia. E’ apparsa improvvisamente in cielo poco prima delle diciotto.
Il fenomeno è stato visto da Viareggio e dall’intera fascia costiera, ma segnalazioni sono giunte anche da Massa e da automobilisti che a quell’ora percorrevano l’autostrada per Lucca che si trova a qualche centinaio di metri dal livello del mare.Il globo di fuoco ha continuato a mandare bagliori, ad intermittenza, per circa dieci minuti. Era talmente grande che è difficile pensare a un pallone sonda. Secondo un metereologo, potrebbero essere stati gli ultimi raggi del sole riflessi in una nuvola dove si stava cristallizzando la grandine.
Fonti:La Nazione 29 Novembre 1978

6 Dicembre 1978 Superstrada Prato-Pistoia h.17.00 Osservati due oggetti a forma di sigaro sopra il  Montalbano.
Il signor G.R e sua moglie C. mentre transitavano in auto sulla superstrada da Prato verso Pistoia, intorno alle ore 17.15, hanno visto alla loro sinistra, (prima la signora e poi suo marito che era alla guida) alti sopra il Montalbano, due oggetti luminosi a forma di sigaro e di colore arancione, immobili in posizione orizzontale ad un altezza di circa 2000 metri e distanti l'uno dall'altro. Quesdte le loro parole:
"Ci siamo fermati per osservarli più attentamente, tanto che ci è sembrato che sopra a quello più vicino a noi ci fosse un qualcosa di trasparente, non luminoso, simile ad una navicella. Ripreso il viaggio, li abbiamo potuti seguire per diversi minuti ma giunti in prossimità delle case non li abbiamo più visti. Il cielo era sereno.”
Fonti:Archivio CRP

Disegno del fenomeno osservato dai testimoni

14 Dicembre 1978 Bagnolo, Prato h.19.30  Visto uno strano oggetto di forma ovale e di colore Rosso.

Il sig. G.F. ci ha raccontato:" Dal terrazzo della  mia abitazione sita in via Rubieri, ho visto, molto alto nel cielo, un oggetto strano di forma ovale, grande come la luna piena e di colore rosso che dai monti della Calvana si dirigeva verso Quarrata. Si muoveva velocissimo con una traettoria rettilinea e mentre si allontanava la sua colorazione tendeva all’arancione. L’avvistamento è durato solo pochi secondi. Il cielo era parzialmente nuvoloso. L’oggetto si è spento prima di entrare in un banco di nubi. " 
Fonti:Archivio CRP

15 Dicembre 1978 Prato. h.23.15  Oggetto ovoidale di vari colori osservato da Prato.
Il sig. F.P.ci segnala: “Mentre mi trovavo sul terrazzo della mia abitazione, sono stato colpito da un bagliore intenso come di flesh e guardando il cielo ho notato uno strano oggetto ovoidale, che emetteva lampi di luce di vari colori e che dal Monte Ferrato si dirigeva verso Firenze a velocità normale.
La sua altezza da terra poteva essere intorno ai 200-300 metri. L’ho osservato per alcuni minuti. Le condizioni metereologiche erano buone.”
Fonti: Archivio CRP

16 Dicembre 1978 Prato. h.23.45  Avvistato un oggetto ovoidale di colore rosso.
Il sig. B.R. ci segnala: “Dalla finestra della mia abitazione, intorno alle 23.45, ho visto in cielo un oggetto ovoidale di colore rosso intenso, che transitava velocemente da W verso E ad un altezza non definibile. Ad un tratto ha emesso un bagliore rosso ed è scomparso. Il cielo era parzialmente nuvoloso e l'ho potuto osservare per pochi secondi.” 
Fonti:Archivio CRP

17 Dicembre 1978 Ponsacco, Pisa h.8 del mattino  Osservata una palla luminosa nel cielo di Terricciola.
Una “palla luminosa” che si spostava a forte velocità da nord a sud-est è stata osservata da un industriale di Ponsacco, Bruno Mazzei, di 50 anni, questa mattina, verso le otto, sulla perpendicolare delle colline della Terricciola, a una ventina di chilometri da Pisa.
Fonti:La Nazione 18-12-1978

17 Dicembre 1978 Prato, tarda sera.
La ufomania imperversa. Dopo tante segnalazioni in molte parti d’Italia eccone una anche a Prato. E’ una ragazza che abita in via Favini, D. S. che venerdì a tarda sera ha scorto un oggetto luminoso che -a suo dire- le ha illuminato a giorno la camera da letto. Ad un tratto dalla finestra, le cui imposte erano socchiuse, è entrato nella stanza un fascio di luce di eccezionale intensità. Sembrava -dice la ragazza- un faro che penetrasse direttamente dalla finestra. Ha chiamato la madre e intanto l’episodio si è ripetuto per alcune volte. L’oggetto luminoso era visibile dalla parte della frazione di Chiesanuova. Poi si è allontanato.
Fonti: La Nazione 17 Dicembre 1978

24 dicembre 1978 h.06.50 Pietracamela (Piano dei Mandorli) Teramo

 

<< INDIETRO ---- AVANTI >>

Torna su

 

joomla template

Copyright © Centro Ricerche Prato. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni scrivere a info@crprato.it o chiamare il numero 331 3136316.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.