Prato nel mondo

Anno 1973

PDFStampaE-mail

 

ANNO 1973

14 Maggio 1973
Cape Canaveral.Lancio della prima stazione spaziale americana orbitante denominata Skylab.

29 Giugno 1973 Prato h.23.09 Osservata luce intensa.
“ Tre amici V.M., M.F. e F.A. mentre si trovavano all’Ippodromo Comunale, dove stava suonando il complesso dei Gens, hanno visto, in alto nel cielo, una luce bianca molto più splendente e più intensa di quella di una stella. La luce, che proveniva da Est spostandosi con moto rettilineo, ad un tratto ha compiuto due accelerazioni aumentando la sua luminosità poi è scomparsa dietro i monti della Calvana. Il cielo era terso, la visuale buona.
Fatto curioso: quando l’oggetto ha compiuto il secondo scatto ai“Gens“ è andata via la corrente e hanno dovuto momentaneamente smettere di suonare.Uno dei tre amici ha riferito che, in seguito, è stato detto che la corrente era andata via a causa di un fusibile bruciato.Fonti: Archivio CRP

18 Ottobre 1973 Prato h.19.00 Avvistato Oggetto di colore Rosso.
Il sig.M.F.ci ha fatto pervenire la seguente dichiarazione: “Mi trovavo a Prato in via Borgo Valsugana con due amiche V.E. e B.B. quando abbiamo avvistato in cielo un oggetto di colore rosso, non identificato, che si muoveva sopra la città. Transitava da nord verso sud e si spostava con uno stranissimo movimento a zig zag. L’oggetto era simile a un aereo di linea in quota ma non poteva esserrlo perchè effettuava guizzi troppo veloci e improvvisi non comuni ad un aereo. L’osservazione è durata circa un minuto, dopo di che è sparito dietro le case e gli alberi.Le condizioni meteorologiche erano buone, il cielo stellato e sereno.“
Fonti: Archivio CRP

28 Ottobre 1973 Prato h.17.00. Avvistato oggetto di colore bianco lucente.
“ I testimoni del fatto sono stati la famiglia di G.F., composta da sei persone e altri due amici. L’oggetto in questione è stato osservato dalla terrazza della loro abitazione alle ore 17.Questo aveva la forma di un disco o di due piatti sovrapposti di colore bianco lucente. E' apparso improvvisamente da dietro le nuvole, ad un altezza di circa 4.000 metri, lucentissimo e grande e mentre si spostava verso Est, a velocità costante,rimpiccioliva perdendo luminosità e divenendo scuro. Il fenomeno è durato circa due minuti. Il cielo era sereno con alcune nubi bianche all’orizzonte. Non è stato udito alcun rumore.” Fonti: Archivio CRP

28 Ottobre 1973 Prato h.17 circa. Osservato oggetto di forma discoidale.
“ Il Sig. B.S.ha dichiarato di avere osservato, alle ore 17,fermo nel cielo di Prato un oggetto di forma discoidale e di colore acciaio lucido. La sua grandezza era simile a quella di un a moneta da dieci lire a braccio teso. La durata dell’avvistamento è stata di circa 10 minuti.” Fonti: “Il Giornale dei Misteri” Gennaio 1974 N.34.

31 Ottobre 1973 Prato h.18.15  Avvistato oggetto di colore Rosso.
“ Il testimone F.P., dalla propria abitazione sita in via C.Livi, ha osservato in cielo uno strano oggetto di colore rosso, della grandezza identica a quella di Venere. Questa la sua testimonianza: “Quando l’ho visto era fermo e si trovava sopra la Retaia poi, con moto lento, ha percorso la cresta della Calvana e rasentando il monte è andato verso Castiglioncello, scomparendo nel giro di 30 secondi dietro i monti.“ Fonti: Archivio CRP

31 Ottobre 1973 Prato h.21.00  Osservato oggetto di forma rotonda e di colore rossiccio.
“ Il testimone di questo avvistamento è A.S.,un appassionato di  astronomia e quindi abituato a scrutare il cielo e le stelle. Quella sera del 31 ottobre, verso le ore 21 mentre si trovava nella propria abitazione sita in Via Metauro, ha visto, sopra la Retaia, un oggetto di forma rotonda e di colore rossiccio tendente all’arancio, che si spostava lentamente con moto serpeggiante e ruotando su se stesso, verso la collina Pistoiese.L’osservazione è durata circa un minuto. Le condizioni meteorologiche erano buone, il cielo stellato. Nessun Rumore.” Fonti: Archivio CRP

31 Ottobre 1973 Sesto Fiorentino, Firenze h.24.00 Osservate quattro strane luci.
“ Testimone di questo avvistamento è il sig. V.N. di Sesto Fiorentino, che dalla propria abitazione in via Cattaneo, ha visto, con un binocolo prismatico “Zenit” 20x60, un oggetto con quattro luci, oppure quattro oggetti in formazione a quadrilatero. Visto ad occhio nudo erano di colore rosso vivo mentre osservate con il binocolo erano arancioni. Si spostavano da Sud verso Nord, con moto rettilineo, ad una velocità superiore a quella di un normale aereo di linea e ad un altezza di circa 5.000 - 10.000 metri.Il fenomeno è durato 10/15 secondi. Il cielo era sereno e stellato, senza un alito di vento. Non è stato percepito alcun rumore.”
Fonti:Archivio CRP

1 Novembre 1973 Prato h.19.00 Osservati tre oggetti stellari.
Il sig. P.F. dalla sua abitazione di via C. Livi, ha osservato, la sera del primo novembre,tre oggetti delle dimensioni di una stella, che sono transitati sopra la Calvana.Questa la sua testimonianza. “Ho visto, verso le ore 19.00, un oggetto simile ad una stella di 5° grandezza, di colore bianco, fermo vicino a un’altra stella. Dopo circa un minuto si è mosso con movimento lentissimo,si è fermato per un paio di minuti quindi è ripartito per fermarsi di nuovo, poi è ripartito scomparendo. Alle ore 19.15 è passato un altro oggetto con le stesse caratteristiche del primo e alle 19.20 ne è passato un altro ed è scomparso verso Firenze come gli altri.Le condizioni meteo erano buone. “Fonti: Archivio CRP

5 Novembre 1973 Prato h.19.30 Avvistato oggetto rotondo di colore giallo intenso. 
“ Il sig. M.M. ci ha segnalato di aver visto, ore 19.30 dalla zona della Pietà (Prato), un oggetto rotondo di colore giallo intenso, situato allo zenit, proprio sulla sua perpendicolare. La sua luminosità era intensa e risaltava molto. Si muoveva a scatti e dopo alcuni secondi è scomparso verso l’alto.” Fonti: Archivio CRP

5 Novembre 1973 Prato h.21.00 Osservato oggetto che compie evoluzioni.
“ Testimone di questo insolito avvistamento è stato il sig. C.O. di Prato che, dalla propria abitazione, ha visto in cielo in direzione di Villa Fiorita - Figline un oggetto di forma rotonda e di colore rossiccio che compiva evoluzioni ad alta velocità. L’oggetto poi si è abbassato con un movimento a spirale fermandosi ad una certa altezza per alcuni secondi, infine è partito verso l’alto con un accelerazione fortissima scomparendo. Nei pochi minuti della durata del fenomeno non è stato percepito alcun rumore. “ Fonti: Archivio CRP

9 Novembre 1973 Pisa, Pomeriggio
Quattro Ufo visti a Pisa.
Fonti: “La Nazione” 10-11-1973

12 Novembre 1973 Prato, pomeriggio e sera


Visti anche a Prato tre dischi volanti.
 Fonti:"La Nazione"13-11-1973 

14 Novembre 1973 Fiesole, Firenze, h. pomeriggio (mercoledì) Dei tre oggetti ne è rimasto uno solo sulla verticale di Fiesole.
Riporta la Nazione del 15/11/73 “…Nella giornata di ieri questo oggetto, che è paragonabile a una stella di dimensioni più grandi del normale, appariva di colore rossastro ed emanava la luce a tempi alternati. Solamente in serata ha ripreso a brillare ininterrottamente. Dicevamo comunque degli altri due fantomatici “ufo”che lunedì erano visibili in maniera piuttosto chiara e che adesso sono scomparsi. Come si ricorderà uno si trovava sulla perpendicolare di Empoli e l’altro era su quella di Signa.Il loro movimento pur non risultando eccezionalmente veloce era tuttavia costante…” Fonti:"La Nazione"del 15/11/73

16 Novembre 1973 Prato h.19.20
Osservato da molti testimoni un enorme oggetto a forma di sigaro con luci bianche in fila come finestrini. 
“il Sig. F.P.dalla propria abitazione situata in via Carlo Livi, e gli amici S.M. e N.V. mentre si trovavano sul terrazzo, che guarda verso SW in direzione del Montalbano, hanno notato, all’orizzonte, vicino al pianeta Giove una stella rossiccia di uguale dimensione, che poco prima non c'era. La stella in questione era ferma sulla sinistra del Pianeta e molto più in basso rispetto ad esso.Dopo alcuni secondi ha iniziato a muoversi molto lentamente verso di questo. Mentre si muoveva, si è soffermata cambiando il colore da rossiccio in bianco, per poi tornare di nuovo rossiccio ed ha iniziato a salire con moto verticale in direzione di Giove.

La sua velocità stimata poteva essere quella di un aereo a reazione. Il Sig. S.M, che aveva con sè una macchina fotografica Olympus F.T.L. con teleobiettivo di 135 mm, ha scattato, alla strana luce, alcune foto mentre N.V. la osservava con un binocolo  “Zenit 7X50 “. Questa improvvisamente ha aumentato la sua velocità e giunta nei pressi di Giove, (vedere disegno), ha compiuto una virata invertendo la rotta e dirigendosi decisamente verso di loro, passando proprio sopra il tetto dell'abitazione. A questo punto, i tre testimoni hanno potuto constatare che si trattava di un oggetto di forma allungata,che si muoveva senza emettere alcun rumore anzi in un impressionante silenzio, con una serie di luci sul fianco e una luce più intensa e grande di colore rosso al di sotto. 

Disegno N.2 del Sig. V.N. 

Disegno N.3 del Sig.M.S.

A  questo punto i tre sono corsi sul terrazzo opposto, che guarda verso la Calvana ed hanno rivisto subito lo strano oggetto che, con moto rettilineo, si dirigeva verso Vaiano spostato sulla sinistra rispetto ai monti della Calvana. Ora ad occhio nudo si vedeva solo una grossa luce rossa mentre con il binocolo si distinguevano ancora bene i particolari. I testimoni hanno dichiarato:
“ Tutte quelle luci davano l’impressione che si trattasse di un oggetto molto panciuto di forma grossa e allungata, tipo sigaro e che proseguendo in direzione di Vaiano è scomparso poi nel buio della notte.” Le condizioni meteo erano decisamente ottime con cielo sereno e assenza di vento. “
  Delle foto scattate all'oggetto  mentre transitava dal Montalbano verso i testimoni solo la prima è venuta. In essa
 si nota una luce che, dopo vari ingrandimenti, assomiglia molto a quello che è stato sopra descritto.Ai tre testimoni iniziali se ne sono poi aggiunti altri due che, però, hanno visto solo la parte finale dell’evento.” Nostra Inchiesta.Fonti:Archivio CRP 

Disegno N.4 del Sig.F.P osservatro ad occhio nudo    (Foto oggetto)

19 Novembre 1973 Prato h.20.03 Osservati nuovamente nel cielo della città tre oggetti.
“ Il Sig.V.A. ci ha segnalato il seguente avvistamento:” Alle ore 20.03, dalla mia abitazione sita in via Buozzi, ho visto transitare da sud verso sud-owest, ad una quota altissima di circa ventimila metri, tre oggetti di colore bianco lucente, che si spostavano a forte velocità forse di mach 4. Ad un tratto uno degli oggetti si è fermato bruscamente per poi ripartire subito dopo. Intorno a questi ho osservato un alone limitatissimo di luce bianca e non ho udito alcun rumore. Ho notato inoltre che, al loro passaggio, c’è stato, per pochi secondi, un abbassamento di elettricità". Il fenomeno è durato circa 40 secondi. Le condizioni metereologiche erano buoneFonti:Archivio CRP 

20 Novembre 1973 Pisa h.15.30 Osservati due oggetti a forma di disco, sono stati anche fotografati.
Da “Il Telegrafo” del 24 Novembre 1973

21 Novembre 1973 Prato h.16.30 Osservato oggetto di forma ovoidale.
“ Cinque amici e P.O. mentre si trovavano nell’abitazione di quest'ultimo, verso le 16.30, hanno visto in cielo, un oggetto di forma ovoidale e di colore giallo, molto luminoso, con una lunga scia dietro, che transitava da Nord verso Sud. La sua traiettoria era orizzontale e la sua velocità sembrava aumentare gradualmente. L’altezza non è stata rilevata ma sembrava essere molto in alto. E’ stato seguito per circa un minuto dal gruppo di amici, poi è scomparso in lontananza. Le condizioni meteo erano buone.”
Fonti:Archivio CRP

26 Novembre 1973 Cagliari, pomeriggio
Più di quaranta oggetti luminosi osservati nel cielo di Cagliari. Eseguivano numerose e complesse evoluzioni.

Riportato dal quotidiano locale “L’unione Sarda” del 27/11/73

27 Novembre 1973 Prato h.20.25 Osservato oggetto di forma ovoidale fermo sopra i monti della Calvana.
“ Il sig.F.P.,dalla terrazza di casa sua ,ha notato,  sopra i monti della Calvana una luce che, ad occhio nudo, si presentava come una stella di prima grandezza, di colore bianco acceso, ferma immobile ad un altezza approssimativa di 2.000 metri.F.P.ha preso immediatamente il suo telescopio “Stein” e ha osservato con attenzione la strana luce. Appena inquadrata, con sua grande sporpresa, ha notato che si trattava di un oggetto di forma oblunga, con due protuberanze alle estremità di colore nero, simili a due oblò. A questo punto ha chiamato sua sorella e suo padre e insieme hanno continuato ad osservare il fenomeno. L’oggetto, che si trovava sulla perpendicolare della Calvana, spostato leggermente verso Castiglioncello, è rimasto immobile nel cielo diminiuendo la sua luminosità fino a scomparire del tutto.  Le condizioni meteorologiche erano perfette, cielo sereno senza nubi e assenza di vento. Non è stato percepito alcun rumore per tutto il tempo dell’osservazione. Il testimone ha avvertito la redazione pratese del quotidiano “ La Nazione”  e infatti il giorno 28/11/73 è apparso, sul giornale, un articolo riguardante l’avvistamento. 
Il padre di F.P ci ha così descritto il fatto: “ Si trattava di un oggetto ovoidale allungato, di un colore bianco incandescente, fermo verso Nord-Est.Intorno aveva una luminosità pari alla sua grandezza. Sono rimasto stupito da questo insolito fenomeno, anche perché la sua sparizione è stata molto strana in quanto ha diminuito  costantemente la sua luminosità fino a scomparire. Non ho sentito alcun rumore. Il cielo era stellato.“ Fonti: Archivio CRP”

Disegno eseguito dal testimone

30 Novembre 1973 Aeroporto di Caselle (TO) h. 19,00
Riportiamo questo fatto perché è di notevole importanza. Infatti dopo questo avvistamento, per alcuni giorni, la zona del torinese e stata continuamente interessata da avvenimenti simili a questo ed il 3 dicembre l’aeroporto di Caselle è stato nuovamente “ visitato” da un oggetto a forma ovoidale che compiva evoluzio
ni.

Caselle“La Stampa"del 2/12/73 “
Questa volta le testimonianze sono di esperti e aviatori.
“Ho inseguito un disco volante da Caselle fino a Voghera: giocava a rimpiattino.”

“Stampa Sera"del 4/12/1973
Ufficiale Nato giunto da Napoli per indagare.“Anche stanotte a Caselle il solito oggetto misterioso.Grande via vai di dischi”

3 Dicembre 1973 S. Piero Agliana, Pistoia h.19.00
Tre oggetti luminosi di forma ovale. E’ questo il terzo ”avvistamento” che viene registrato nella zona. Esperti, appassionati e fotografi stanno seguendo il fenomeno.

Fonti:La Nazione del 4/12/73

 

6 Dicembre 1973 Prato.h.06.10 del mattino Osservato oggetto di forma sferica con rotta W-E 

Testimone di questo interessante avvistamento è stata la signora V.A. residente in Via delle Fonti dove giovedì, alle ore 6.10 del mattino, ha notato in cielo un oggetto  di forma sferica, di colore metallico simile ad una stella di prima grandezza. Si spostava  da Ovest verso Est con moto rettilineo, ad una velocità superiore a quella di un comune aereo . Questa la sua testimonianza:“ Il globo luminoso l’ho visto spuntare  da dietro la stanzina situata in fondo al mio orto ad un altezza di 15/20 gradi sulla linea dell'orizonte, quindi piuttosto basso, infatti lo stanzino è alto solo 2,50 mentri. Ha attraversato il cielo in due secondi ed è sparito sopra al mio zenith. Poiché c’era il tetto che mi impediva di continuare ad osservarlo sono corsa subito dall’altra parte attraversando tutta la casa ma, quando mi  sono affacciata, non ho più visto l’oggetto. Escludo che si sia trattato di un aereo, per la sua forma e perché non ho sentito alcun rumore, e comunque avrei dovuto rivederlo quando sono andata dall’altra parte della casa. Per lo stesso motivo non poteva essere un satellite o un pallone sonda e neppure un meteorite, l’altezza era relativamente bassa e non aveva nessuna scia. Penso che non avendolo rivisto dall'altra parte della casa abbia improvvisamente cambiato rotta.“ Fonti:Archivio CRP

Interessante la notizia che alle 07.50 del mattino del 6 Dicembre, nel cielo dell’Aeroporto di Pisa, stazionava un oggetto luminoso.
Fonti: Il telegrafo del 7/12/73
  

10 Dicembre 1973 Prato h.17.30  Osservato oggetto immobile di forma sferica.

“Testimonianza del Sig. V.A. abitante in via Amendola, il quale ha osservato un oggetto di forma sferica e di colore giallo oro, immobile nel cielo. Improvvisamente l'oggetto, ha cambiato colore diventando viola scuro e ha iniziato a muoversi velocissimo verso nord,  sparendo subito alla sua vista e lasciando dietro di sè una scia viola chiaro. L’altezza non era rilevabile. Tutto l’avvistamento è durato dai 15 ai 20 secondi.”
Fonti:Archivio CRP

10 Dicembre 1973 Poggio a Caiano h. 18.40 Notato oggetto di forma rotonda che cambia colore.
"La signora M.D., abitante a Poggio a Caiano, dalla sua abitazione, ha visto un oggetto di forma rotonda non ben definita e di colore bianco della stessa luminosità di Venere, che si muoveva lentamente da Est verso Nord compiendo un'ampia curva.Quando è scomparso dietro ai palazzi pareva più grosso e aveva cambiato colore divenendo rosso.Tutto l'avvistamento è durato circa una decina di minuti.“
Fonti:Archivio CRP

11 Dicembre 1973 Montemurlo, Prato h.12.00 Avvistati due oggetti di forma rotonda.
“La segnalazione è stata fatta da un musicista molto conosciuto a Prato, il sig.H., che ha ha osservato due oggetti rotondi,luminescenti poichè riflettevano i raggi del sole sulla loro superficie metallica e che da Montemurlo andavano verso la Retaia (monte della Calvana). Si dirigevano entrambi nella stessa direzione un poco distanti l’uno dall’altro, la velocità era moderata. Il teste ha riferito: “L’altezza non ho potuto definirla ma le sagome erano nette, per cui credo che fossero abbastanza bassi.Li ho potuti osservare per alcuni minuti fin quando sono scomparsi alla mia visuale dietro i monti. Il cielo era sereno, la giornata bellissima e soleggiata”. Il sig.H.ha dichiarato che esclude essersi trattato di aerei per la loro forma rotonda però non scarta l’ipotesi che potessero essere degli elicotteri, anche se non ha sentito, per tutta l’osservazione, alcun rumore.“
Fonti:Archivio CRP

11 Dicembre 1973 Iolo, Prato h.16.30 Osservato un oggetto simile ad una stella
“Il Sig. S.F. ci ha segnalato di avere visto, in cielo, un oggetto simile ad una stella con discreta luminosità che, transitando verso Ovest, dopo qualche secondo è scomparso, per riapparire poco più avanti. Il teste dichiara: ” Si è acceso e spento, sempre verso Ovest, per altre due volte, dopodiché non si è più riacceso. Il tutto è durato circa 5-6 secondi. Il cielo era sereno con una leggera foschia.”
Fonti:Archivio CRP

15 Dicembre 1973 Prato h. 07.20 Osservato un oggetto a quota relativamente bassa di forma semicircolare e di colore metallico.
Ancora un interessante avvistamento a bassa quota da parte di tre testimoni.
Il Sig.V.G. è stato il primo ad osservare il fenomeno. Sabato mattina alle ore 7.20, aprendo la finestra del bagno, ha notato,fermo sopra le montagne pistoiesi, un oggetto luminosissimo, di colore rossastro. Ha subito pensato che quello non poteva essere una stella o un pianeta, dal momento che le altre mattine non aveva mai notato nulla di simile.
Incuriosito si è messo ad osservare attentamente quella strana luce per alcuni minuti, quando si è accorto che questa si stava spostando prima piano, poi a velocità fortissima verso di lui. A questo punto ha chiamato anche il figlio e la moglie facendo notare anche a loro lo stranissimo oggetto, che in quel momento era giunto sopra di loro,sulla verticale dello stadio di Prato. L’ oggetto ha poi iniziato un movimento ascensionale dando l’impressione di essere fermo, in realtà si stava alzando sempre di più finché, con una virata, è scomparso alla visuale dei testimoni lasciandoli stupefatti. Ecco la loro accurata descrizione di quanto osservato:" L’oggetto si presentava di colore metallico (argenteo metallico) su tutta la superficie superiore ed aveva la forma di una sfera tagliata a metà, sotto emanava una luce di colore bianco accecante che, sembrava quella di un flash. Aveva inoltre, nella parte inferiore della cupola, due puntini scuri ben distinguibili ad occhio nudo, che sembravano due finestrini o più precisamente due oblò, in quanto erano di forma rotonda.Sempre alle due estremità, rivolte verso il basso, aveva due aste o forse due piedistalli di colore scuro. Nella parte sotto la cupola si sprigionava una luce molto forte, con al centro un  punto scuro di forma rotonda, questo risaltava enormemente in mezzo alla forte luce in cui si trovava." L’osservazione è stata fatta ad occhio nudo attraverso i vetri della finestra.Non sono usciti fuori perché dovevano vestirsi, erano ancora in pigiama, inoltre faceva molto freddo.L’oggetto, quando è stato visto fermo sopra le montagne pistoiesi, era di colore rossiccio mentre quando è arrivato sopra di loro, su Prato, emanava una luce bianca accecante. Il cielo era sereno e il sole non era ancora sorto. Non è stato udito alcun rumore. L’osservazione è durata circa una decina di minuti.(Nostra inchiesta)

Fonti:Archivio CRP

L'oggetto appena osservato sulle montagne pistoiesi

 L'oggetto quando era sullo zenith dei testimoni

22 Dicembre 1973, Sesto Fiorentino (FI) h.07.15 Osservato oggetto non identificato fra i monti della Calvana e Sesto Fiorentino. 
Il giorno 22/12/73 alle ore 7.15 del mattino, i coniugi A.P.e A.G. abitanti in via Puccini sono stati testimoni di questo singolare avvistamento. I fatti si sono così svolti.
La Sig.ra A.P. per prima ha osservato il fenomeno. La sua attenzione è stata attratta da una luce molto intensa, vista attraverso i vetri della finestra dello stanzino attiguo alla cucina. “Quello che mi ha colpito” riferisce la signora ”è stata la grande e strana luce, che per me era qualcosa di insolito”. Incuriosita e stupita è corsa a chiamare suo marito, che si trovava a letto nella stanza accanto, così che anche lui potesse vedere lo strano fenomeno. Mentre la moglie prendeva il binocolo il sig.A.G. guardava ad occhio nudo, quella luce di colore arancione rossiccio, simile a quella di una lampada, sostare sopra la città. “Appena sono entrato nella stanza” dice il sig. A.G. ” L' impressione che ho avuto è stata quella che ci fosse una lampada accesa, che rifletteva sui vetri, istintivamente mi sono girato per vedere se la luce accesa fosse quella della stanza ma non lo era. ”Ad una prima osservazione al binocolo A.G. ha visto un particolare molto interessante; la luce era generata da due fari circolari e distanziati l’uno dall’altro. I due coniugi si sono passati più volte il binocolo in modo da poter osservare entrambi l’oggetto. Secondo il parere del marito, "la cosa", doveva essere di forma piuttosto schiacciata, dato che in quella posizione si distinguevano soltanto i fari su di una massa oscura. Dopo alcuni minuti di osservazione circa tre, l’oggetto ha iniziato un movimento ascensionale, inclinandosi leggermente verso il basso, in modo da rendere possibile l’osservazione di altri particolari. Il sig. A.G. lo ha descritto con queste parole:
   “ Ho visto perfettamente la forma circolare e il colore nero di questo disco, che sembrava simile ad un cappello, inoltre, alla sinistra di della cupola, si vedeva un'antenna, che più grossa alla base, si restringeva verso l'estremità. ” Secondo i testimoni l’oggetto, al momento della partenza, ha subito una accelerazione costante molto lenta e nel momento in cui si portava sopra di loro, prendeva quota, scomparendo alla loro vista perché parato dal tetto. Allora sono corsi dall’altra parte della casa nel tentativo di rivederlo ma tutto è stato vano. Probabilmente si era alzato in verticale scomparendo in breve tempo. Le condizioni meteo erano stupende, bellissima giornata senza nuvole. Entrambi i coniugi hanno aggiunto:
   ” Abbiamo potuto vedere tutti quei particolari perchè era molto basso. Non ha emesso alcun suono o rumore perché quando era sopra di noi, abbiamo aperto la finestra e non abbiamo sentito nulla. Tutto l’avvistamento è durato circa cinque minuti."
Il testimone ha telefonato all’Osservatorio Ximeniano e all’aeroporto di Peretola per avere notizie in merito. Le risposte, però, sono state tutt’altro che soddisfacenti.
Osservatorio Ximeniano: “ Questo è un osservatorio astronomico, per lo più si osserva di notte, non è che si stia sempre con l’occhio fisso a guardare…se ci aveste avvisato prima ……"

Aeroporto di Peretola: “..Ah", hanno detto ridendo."Lei ha visto i Marziani!!” e mi hanno passato l’ufficio addetto: “Guardi, noi per aria non abbiamo nè elicotteri nè palloni e  non abbiamo visto nulla!! 

“Comunque” afferma il Sig. A.G. “anche se mi avessero detto che si trattava di un elicottero non ci avrei creduto”. "Ma è possibile” aggiunge la signora “ che da Peretola non sia stato visto questo strano oggetto durante tutto il tempo in cui è stato fermo??”.
(Nostra inchiesta) Fonti:Archivio CRP

L'oggetto visto da Sesto Fiorentino dai coniugi A.

27 Dicembre 1973 Firenze - Oggetto luminoso sopra la città. Un oggetto luminoso con tanto di coda è stato osservato ieri pomeriggio da numerose persone prima del Piazzale Michelangelo e poi da Porta Romana. Altre segnalazioni ci sono giunte un po' da ogni parte della città. L'osservazione è stata fatta tra le 16.50 e le 17.00 da un gruppo di persone in attesa dell'autobus dell'ATAF alla fermata del Piazzale. Le stesse persone salite sullo autobus diretto verso Porta Romana, hanno commentato il fatto e quando il mezzo pubblico ha raggiunto la fine del Viale dei Colli hanno rivisto, e con loro quanti erano sull'automezzo, l'oggetto luminoso che aveva però cambiato colore, posizione e direzione. Ora si presentava in forma ovale con una protuberanza nella parte posteriore. La sua posizione era all'incirca a un'altezza di cinque-sei cento metri sulla direttrice dell'autostrada. Fonti: La Nazione 28/12/1973 Cronaca di Firenze

 

<< INDIETRO ---- AVANTI >>

Torna su

 

joomla template

Copyright © Centro Ricerche Prato. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni scrivere a info@crprato.it o chiamare il numero 331 3136316.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.