Prato nel mondo

Lo Stadio di Prato nel dopoguerra

PDFStampaE-mail

  Ricerche: Biblioteca Comunale Lazzerini

Fonti: La Nazione - Il Giornale del Mattino


1953 Lo Stadio di Prato gravemente danneggiato dopo gli eventi bellici


 

Risorge lo Stadio

La Nazione, 8 agosto 1953

Lo Stadio Comunale, gravemente danneggiato dagli eventi bellici e ridotto in condizioni disastrose, sta lentamente risorgendo dalle rovine, grazie all'interessamento del C.O.N.I. di cui i dirigenti sanno ed apprezzano in giusta misura le possibilità dello sport pratese, che in ogni tempo ed in diversi rami ha dato largio contributo alla difesa del buon nome dello sport italiano nelle competizioni internazionali.
Gli sportivi pratesi, che hanno visto con vivo piacere come anche l'atletica leggera, in virtù della passione di Bruno Tassi e dell'Etruria, si sia già brillantemente affermata, potranno avere la grande gioia di veder gareggiare gli atleti bianco-azzurri sulla rinnovata pista, sulle pedane e le fosse che fra poco tempo saranno completamente all'ordine.
 Anche gli impianti interni ed esterni saranno opportunamente rimessi completamente a nuovo in modo che il nostro Stadio Comunale possa tornare ad essere in breve quello che era una volta.
La foto mostra lo stato dei lavori in terra battuta ed alla tribuna centrale.


La Nazione 8 agosto 1953


Giornale del Mattino 25 maggio 1957 

Giornale del Mattino 30 luglio 1957

 

  Giornale del Mattino 20 maggio 1957 
 
         I giocatori del Prato appartenenti alla rosa dei titolari

  


Torna su

joomla template

Copyright © Centro Ricerche Prato. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni scrivere a info@crprato.it o chiamare il numero 331 3136316.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.