Prato nel mondo

Poesia di Paolo Tommasi: La nube solitaria

PDFStampaE-mail

 

LA NUBE SOLITARIA


Osservo,
lo sguardo si perde lontano
oltre l'orizzonte della finestra.
Una solitaria nube,
sospinta da un refolo di vento
sta pigramente attraversando
il mio spicchio di cielo.
Le affido i miei sogni,
le mie illusioni
le affido le mie amarezze
e i miei rimpianti,
affinché li porti lontano
aldilà del mondo e del tempo,
in un lungo viaggio oltre l'oblio.
Le affido inoltre
i miei più intimi segreti.
i miei entusiasmi, le mie aspirazioni.
Le affido pure le mie speranze,
speranze per un mondo migliore,
un mondo senza più sofferenze né guerre.
Affinché tali speranze
possano contagiare il mondo.
Ma la solitaria nube
sospinta dal refolo di vento
sta salendo in alto
sempre più in alto
fino a dissolversi,
lentamente nel sole.


Paolo Tommasi

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  -Tel.0574-950752

 Vedi anche: Opere di Paolo Tommasi,scultore

 

 

joomla template

Copyright © Centro Ricerche Prato. Tutti i diritti riservati.

Per informazioni scrivere a info@crprato.it o chiamare il numero 331 3136316.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad un utilizzo dei cookie.
Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, premi su privacy policy.

Se accetti i cookie chiudi questo popup.